Visualizza messaggio singolo
Vecchio 28-02-2017, 22:01   #123
Profilo Utente
violapensiero
Supergatto
Sostenitore
 
L'avatar di  violapensiero
 
Utente dal: 03 2006
Sesso: Donna
Gatti: 4
Messaggi: 33,645
Predefinito Re: Opinioni personali del nutrizionista dott. Bettio - commenti, dubbi, domande

Scrivo per esperienza diretta e indiretta. Diretta per il corso di studi, indiretta per i mici. Puoi anche prendere una laurea col massimo dei voti, ma essere incompetente, se non hai la giusta intuizione clinica. Perchè alla fine la Medicina, veterinaria e umana, non è aritmetica, 2+2 non fa 4, ma spesso 5 o 5000. L'intuizione, il fiuto clinico, si fanno con la pratica, ma sono anche caratteristiche personali e uniche.
Puoi studiare quello che vuoi, ma se il cervello che hai, non è abituato a ragionare in un determinato modo, ad intuire, a fare connessioni, ad andare oltre le apparenze, ad investigare la malattia come fa un poliziotto con un delitto, non arriverai mai a formulare nessuna diagnosi.
Se non consideri il paziente nel suo insieme, ma gli guardi solo un organo alla volta, non capirai mai nulla.
Una verruca, per tornare ad un esempio, può indicare uno stato di abbassamento delle difese immunitarie, ma anche un basso grado di igiene ambientale, una contaminazione.
I bravi professionisti ci sono, ma sono poco pubblicizzati, questo è un paese in cui conta la raccomandazione. Nella mia città chi mi ha massacrato Celestina ha un buon nome, e continua a fare danno, ma ha appoggi politici...
Chi come il mio veterinario, risolve spesso come consulente universitario, diversi problemi, e fa perizie in tribunale contro colleghi ciucci, viene guardato malissimo. Perchè dice quello che pensa, fa nomi e cognomi, si prende la responsabilità di quello che dice, dando sempre diagnosi firmate e fotografate di ogni cosa che trova, nel sangue, nelle feci, sulla pelle, o in visita oculistica e cardiologica.
Lui ad esempio per l'alimentazione consiglia sempre l'industriale, ma sa perfettamente che non è la cosa migliore. E con me non discute mai quando gli dico come faccio con i miei mici, dice sempre, tu sai perfettamente cosa fare. E conclude dicendo che la strada per capire la vera alimentazione felina è ancora lunga dall'essere conosciuta...
Quindi non meravigliatevi dei diversi pareri. L'alimentazione felina NON viene studiata, a differenza di quella bovina, suina e aviaria. Ho sfogliato libri di amici studenti. Ai futuri veterinari non viene fornita nessuna preparazione a riguardo.
Ognuno si forma sul campo, e questo ha molti contro, e pochi pro, purtroppo.


Quando tutto crolla, viene voglia di buttarsi insieme...
violapensiero non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima