Visualizza messaggio singolo
Vecchio 01-03-2017, 08:22   #130
Profilo Utente
alimiao
Moderatore
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,580
Predefinito Re: Opinioni personali del nutrizionista dott. Bettio - commenti, dubbi, domande

Faccio anche un'altra considerazione: può darsi che il dott. Bettio non abbia una specializzazione in nutrizione "a livello cartaceo". Lui comunque nasce come vet omeopata unicista (cioè che usa solo l'omeopatia per trattare i suoi pazienti.. nei limiti del buon senso ovviamente). L'approccio omeopatico è un approccio olistico, cioè si prende cura del paziente nel suo complesso, al contrario della medicina specialistica tradizionale, che tratta solo il singolo problema, per cui se hai male alla mano, vai dallo specialista ortopedico che non ti guarda neanche in faccia, ti prende la mano e te la gira e rigira, poi ti dà la cura.

Sono due approccio diversi. Ovviamente Bettio prima di tutto ha preso la laurea in veterinaria, poi ha approfondito l'omeopatia, e dato che l'omeopatia ha un approccio olistico, ha iniziato ad approfondire anche sull'alimentazione, che è molto importante in questo ambito (è l'approccio "il cibo sia la tua medicina"). Se ha preso master o dottorati o quant'altro non lo so, sicuramente ha collaborato con altri esponenti del mondo barf, ad es facendo prefazioni ai loro libri ecc.

Ieri, per dire, sono andata da un'osteopata, anche lei con approccio olistico, per curare un problema di torcicollo, e lei è stata un'ora a chiedermi le cose più varie, fra cui, molto in dettaglio, cosa mangio, per poi alla fine consigliarmi di inserire più proteine a colazione, fare l'esame delle intolleranze, e respirare di più col diaframma. Ovviamente, mi ha anche guardato la schiena e il collo, ci mancherebbe. Allora uno potrebbe dire all'osteopata: ma come ti permetti di parlarmi di nutrizione quando hai la laurea in fisioterapia con specializzazione in osteopatia?! ciarlatana!! ma invece io mi fido della persona prima di tutto, della sua attenzione al paziente, e il fatto che lei ampli la sua professionalità cercando di avere il quadro completo mi sembra un punto forte, non debole.

E' una questione di scelte, c'è a chi piace questo approccio, c'è chi preferisce lo specialista tradizionale.

E' vero, con l'approccio olistico c'è il rischio che qualche ciarlatano che non è competente mascheri la sua ignoranza iniziando a parlare d'altro e vendendo aria fritta.. bisogna stare con gli occhi aperti.. però è anche vero che solo le lauree e i master non garantiscono sempre la professionalità.. ci sono fior di veterinari nutrizionisti con laurea, post laurea e dottorato, che lavorano per Royal Canin, sono i famosi "esperti" che rispondono alle tue domande alle expo ad esempio, e che ti consigliano il crocco Royal più adatto al tuo gatto.. e che magari ti dicono che la dieta casalinga per il gatto fa male, anzi malissimo. Chissà perché
alimiao non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima