Discussione: Tonno
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 25-06-2006, 16:10   #1
Profilo Utente
Prem-Kala
Supergatto
 
L'avatar di  Prem-Kala
 
Utente dal: 01 2003
Paese: Trento
Regione: Trentino
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 38,193
Predefinito Tonno

Discussione di Gattotito, riportata dal vecchio forum


Un eccesso di tonno nella dieta puo' davvero causare problemi anche gravi. Riassumo quello che ho trovato.
1) Il tonno e' alla fine della catena alimentare e contiene elevate concentrazioni di selenio, mercurio e pesticidi. Questo puo' provocare accumulo e intossicazione nei gatti, che oltre tutto hanno piccole dimensioni. Per questo e' meglio lo sgombro, che non e' alla fine della catena alimentare.
2) Il tonno e' ricco di vitamine A ed D, che sono le uniche vitamine che danno accumulo nell'organismo, provocando ipervitaminosi anche gravi (anche nell'uomo).
3) Dosi eccessive di acidi grassi poliinsaturi possono provocare: alterazione della funzione piastrinica, depressione del sistema immunitario, letargia ecc.
4) E' stato osservato che i gatti nutriti con cibo a base di pesce sono meno attivi di quelli che mangiano cibo a base di carne.
5) La dieta prolungata con forti dosi di acidi grassi omega-3 puo' indurre carenza di acidi grassi omega-6 e ridurre la concentrazione di acido linoleico (anti-infiammatorio).
In conclusione, limitare l'alimentazione con pesce per i gatti, e soprattutto cercare di evitare il tonno, preferendo invece lo sgombro o il salmone. Il mio vet dice 1 volta la settimana.
Inoltre, anche se non siamo off-topic, nel corso della ricerca ho trovato una notizia che riguarda chi ha un cane: NON DATE MAI SALMONE CRUDO AI CANI, PUO' PROVOCARE DISTURBI NEUROLOGICI.
Infine, allego dei siti che possono interessare:
A tuna fish diet influences cat behavior.Houpt KA, Essick LA, Shaw EB, Alo DK, Gilmartin JE, Gutenmann WH, Littman CB, Lisk DJ.Department of Physiology, Cornell University, New York State College of Veterinary Medicine, Ithaca.J Toxicol Environ Health 1988;24(2):161-72. When observed in their home cages, cats fed commercial tuna fish cat food were less active, vocalized less, and spent more time on the floor and more time eating than cats fed commercial beef cat food. There were no differences in response to human handling between the two groups. There were no differences in learning ability on a two-choice point maze or in reversal learning in the same maze between beef- and tuna-fed cats. The behavior of the groups differed in a 15-min open field test only in the number of toys contacted. Cats fed the tuna had elevated tissue levels of mercury and selenium.
Accumulation of mercury and selenium in tissues of kittens fed commercial cat food.
Boyer CI Jr, Andrews EJ, deLahunta A, Bache CA, Gutenman WH, Lisk DJ.
Six kittens, three males and three females, were fed exclusively for one hundred days a commercially canned red meat tuna found to contain elevated concentrations of Mercury (Hg) and Selenium (Se). A similarly sized control group was fed for the same period a dry commercial cat food comparatively low in the concentration of these elements. At the end of the feeding trial, concentrations of Hg Se were markedly higher in blood, bone, brain, kidney, liver, muscle and spleen of the kittens fed the tuna diet as compared to the corresponding controls. No behavioral abnormalities or pathological lesions were detected in any of the kittens.
http://www.provet.co.uk/petfacts/hea...s/rawfish.htm: accumulo di grassi da pesce nel gatto
http://www.ospca.on.ca/Dentistry/ : igiene orale per i gatti


" Non vale la pena discutere con chi vuol avere ragione ad ogni costo! Fiato sprecato!"

Maria, Cleo, Dik; May dal ponte.
Prem-Kala non  collegato   Vai in cima