Discussione: I gatti e le favole
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 17-12-2016, 07:57   #3
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 6,931
Predefinito Re: I gatti e le favole

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
... e che voglio di più dalla vita? miracolosamente non mi scappa nemmeno la pipì.

ognuno di loro per me è il protagonista di avventure mirabolanti. dovrei scriverle, tutti dovremmo. sono troppe poche le favole feline al mondo!
In realtà ho aperto un thread che non sono pronta a affrontare e sviscerare.

Le loro avventure sono incredibili ed il loro mondo è sconosciuto e fantastico, flessibile ai loro caratteri. Capire la prossima mossa è difficile, ma vedere il diversivo che si inventano per raggiungere uno scopo è affascinante: poco fa Berenice ha visto Buio usurpare il suo posto preferito, gli si è messa davanti, ferma, poi indietreggiava di pochi centimetri per farlo incuriosire, poi tornava qualche centimetro avanti, poi ha portato un gioco lì e si è messa a giocare per invitarlo a smuoversi, poi siccome sto scrivendo mi son distratta ma ora lei è lì dove voleva stare.

Hai ragione dovremmo scrivere, tradurre in parole le emozioni che viviamo attraverso i loro occhi che chiedono riposo, manifestano fiducia ed affetto, o chiedono qualcosa che non capiamo o forse semplicemente la prosecuzione della relazione interrotta dal nostro lavoro, vediamo i loro muscoli ora tesi per attuare un disegno che non afferriamo, ora rilassati in totale abbandono per riposare lontani o vicini a noi. La loro capacità di modificare il nostro stato d'animo, essere disposti a diventare il loro gioco o il loro scaldino quando ce lo chiedono senza pretendere nulla in cambio.
Lasciarli essere per poter essere insieme a loro, per vivere anche i ritmi dei silenzi condivisi, per vedere l'altro che forse sono, "L'animale che dunque sono" (testo che credo non leggerò mai), per vedere come prosegue la favola

Ma la pipì quando scappa mentre sto con i gatti la odio, sapevatelo


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima