Discussione: Birba respira male
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 08-09-2019, 20:19   #1
Profilo Utente
Gippoluna
Gattino
 
Utente dal: 03 2016
Sesso: Uomo
Messaggi: 191
Predefinito Birba respira male

Buonasera Amici, dopo avervi tartassato qualche mese fa con Luna che non andava d'accordo con Birba (alla fine abbiamo dovuto trovarle una nuova famiglia dove oggi vive felicemente) sono di nuovo a chiedervi consigli stavolta di natura sanitaria per Birba.
Birba felv+, sempre stata una mangiona, Super affettuosa, cocolona e giocherellona, costantemente sotto Konklav e per 6 mesi le abbiamo somministrato il farmaco costosissimo (di cui mi sfugge il nome) i globuli bianchi sono sempre bassini ma almeno non peggiorata sotto questo aspetto. Da un po' di settimane ha il naso chiuso, abbiamo chiesto alla clinica che ci segue indicazioni, la risposta stata prima di lasciarla guarire da sola visto che non il caso di somministrare troppi farmaci ad una micia Felv positiva. Su nostra insistenza visto che non guariva le stato aggiunto del cortisone, che ha fatto effetto per alcuni giorni, ma poi i sintomi sono tornati anche sotto cortisone. La gatta che oggi ha 3 anni respira male, a fatica e molto rumorosamente.
Continuo a pregare la clinica per cercare un aiuto ed evitare un peggioramento ma mi viene di nuovo risposto che la cosa migliore per un Micio con la storia clinica di Birba NON insistere con altre terapie e che la malattia purtroppo porta a queste conseguenze, che molto probabilmente sopraggiunta l'asma e pi di cos non si pu fare. Nei giorni a seguire notando un peggioramento nel respiro chiediamo se sia il caso di farle almeno degli aerosol, ci viene acconsentito con aggiunta di fluimucil per liberare il nasino, la gatta purtroppo sopporta molto male l'aerosol, si agita dentro al trasportino e miagola a gran voce tutto il tempo. Ne abbiamo fatti 3 e oggi sembra respirare molto male, la sentiamo dallaltra parte della casa praticamente. Per contro mangia come al solito e gioca pure anche se con meno vigoria di qualche tempo fa ovviamente. Inutile dire che la condizione ci lacera il cuore, le vogliamo il bene che si d a una figlia umana e vorremmo almeno alleviare i sintomi, pur sapendo che la malattia spietata e che forse non ci resta molto da passare assieme.
Grazie e scusate per la lungaggine, vi voglio bene per l'aiuto che mi avete gi dato in passato
Gippoluna non  collegato   Rispondi Citando Vai in cima