Visualizza messaggio singolo
Vecchio 03-05-2010, 09:57   #2
Profilo Utente
perlina21
Supergatto
 
L'avatar di  perlina21
 
Utente dal: 01 2008
Paese: Boscotrecase(NA)
Regione: Campania
Sesso: Donna
Gatti: 8
Messaggi: 6,843
Predefinito Re: Come spremere la vescica a un gatto

I danni spinali nel gatto sono molto frequenti e derivano per lo più da cadute dall'alto o da investimenti.
Le lesioni della colonna comportano conseguenze diverse che vanno dalla paralisi vera e propria di tutto il treno posteriore, alla difficoltà nel movimento, alla perdita totale o parziale della sensibilità, alla ritenzione di urina o all' incontinenza.
Se la lesione spinale è toraco-lombare, ovvero alta, il gatto avrà incontinenza, se invece la lesione è lombo-sacrale, ovvero bassa, avrà ritenzione di urina (c'è comunque da dire che a volte, la situazione può modificarsi ne tempo).
La vescica del gatto va premuta in entrambi i casi, almeno due volte al giorno, nell' incontinenza perchè senza premitura, parte dell' urina tende a ristagnare e provocare infezioni, nella ritenzione, logicamente perchè la vescica va svuotata.
Come fare???
Ecco la mia tecnica, sermplice e comoda per evitare di sporcare e per non utilizzare niente se non il wc e per quei gatti che odiano essere messi sul fianco.
Io faccio così: prendo il gatto, me lo "attacco" con le zampe anteriori alla mia coscia, testa rivolta verso di me, e posteriore che pende sul wc (variante: gatto sorretto sul braccio e posteriore pendente nel lavandino), mantengo il gatto per la collottola con una mano, dandogli sostegno al torace con la mia gamba, con l'altra mano inizio a tastare il pancino, con tutte le dita, all' inizio conviene provare a vescica molto piena, che risulterà come una palla elastica nell'addome, fra le zampe posteriori, questa "Palla" all' inizio tenderà a scivolare di mano, a scappare, ma piano piano ci si fa l'abitudine, va premuta con tutte le dita, cercando di fare un movimento che vada dall'avanti al dietro, con decisione, ma delicatezza.
Se l' urina non esce, nonn premere troppo forte, ma calmare il gatto e riprovare ( a volte il dolore, o il fastidio o l'agitazione del gatto provocano spasmo dello sfintere e l' urina non esce).
All' inizio sembrarà un' operazione impossibile, ma basta un pò di allenamento...piano piano sarà una manovra di routine da fare mattina e sera ( un micino piccolo invece va premuto dalle tre alle quattro volte al giorno), senza il minimo sforzo.
L' operazione logicamente è molto più facile nei gatti che hasnno perso sensibilià nella parte posteriore.
Finita la premitura, nei gatti incontinenti va applicato il pannolino, facendo buchino per la coda e mettendolo al contrario, misura ok,come già scritto, per lo più quella per bimbi da 3 a 6kg.
COnsiglio inoltre di tagliare ben bene i peli nella zona perianale per evitare macerazioni.
Fondamentale la pulizia delle parti intime.
Per quelli più esperti, si può provare ad aiutare il gatto anche a defecare: una volta imparato bene a sentire e premere la vescica, si può imparare a sentire le feci nell' intestino e ad incanalarle verso l' uscita, semplicemente localizzandole e guidandole con le dita verso l' ultimo tratto intestinale, in modo che, fatta anche la cacca, il gatto rimarrà ben pulito fono alla prossima premitura!


Perlina......
Obbiettivo 52....-5!!!
perlina21 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima