Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Mici e a-mici in copertina

Notizie

Mici e a-mici in copertina Consigli e recensioni sui libri e riviste che riguardano i nostri mici e a-mici.

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 23-04-2018, 12:22   #11
Profilo Utente
alimiao
Gattone
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,156
Predefinito Re: La città dei gatti

Se fossi un gatto, più che a Istanbul, preferirei vivere in Giappone, a Tashirojima:

http://www.cinetecamilano.it/film/cat-heaven-island-

(per chi è di Milano, il film sarà proiettato dal 23 aprile al 2 maggio)

Devo dire la verità, anche come essere umano, se dovessi scegliere, preferirei vivere a Tashirojima. Anche se il Giappone è una società con tante problematiche non da poco, però diciamo che preferisco le problematiche giapponesi a quelle turche.
alimiao non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 23-04-2018, 13:04   #12
Profilo Utente
laura
Supergatto
 
L'avatar di  laura
 
Utente dal: 03 2007
Paese: Settimo Milanese ma sono di Massa
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 3,600
Predefinito Re: La città dei gatti

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
Secondo me il paradiso non esiste né per gli animali né per gli uomini; ovunque lo si voglia collocare, lo ritengo solo un parto della mente umana e come tale ha le stesse probabilità di esistere del mitico unicorno.
E' rarissimo incappare in qualcosa che gli si avvicini a grandi linee, pertanto al massimo possiamo trovare un "quasi paradiso", per questo o per quell'essere vivente, ma certo non per tutti in blocco.

L'inferno invece da sempre prospera sul nostro pianeta, ci basta guardarci intorno e non avremo nessuna difficoltà a vederne degli esempi.
Anche l'inferno è un parto della nostra mente, solo che l'uomo ci mette molto più impegno per renderlo reale, rispetto al quasi inesistente impegno per realizzare un paradiso.
Condivido tutto....ma essendo in un forum di gatti penso sia normale parlare esclusivamente di loro e degli altri amici pelosi ...


Aisha sarai sempre con me..mi manchi
laura non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 23-04-2018, 13:14   #13
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 6,415
Predefinito Re: La città dei gatti

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
per non parlare di curdi e giornalisti!

chissà se un giorno capiremo che umani e animali meritano lo stesso rispetto, senza distinzione di etnia, specie, religione e opinioni!

comunque mi guarderò molto volentieri questo documentario
Penso di no, sarò pessimista ma al momento penso di no, non ne vedo i presupposti, forse tra un paio di millenni
Poi penso anche che guardando e valorizzando l'alterità, in quanto antispecista, il rispetto debba essere riferito ed orientato ad ogni singola specie, fermo restando il valore del rispetto in assoluto. E qui torniamo al solito discorso che i diritti degli altri animali non sono semplicemente quelli del Brambell report


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 23-04-2018, 16:17   #14
Profilo Utente
violapensiero
Supergatto
Sostenitore
 
L'avatar di  violapensiero
 
Utente dal: 03 2006
Sesso: Donna
Gatti: 4
Messaggi: 33,469
Predefinito Re: La città dei gatti

Anche se le religioni esulano dal regolamento, basta solo pensare che tutte loro, dipendono dal retroterra culturale. E purtroppo la cultura la fa da padrone sempre, in quanto ha il ruolo di nascondere le angosce del vivere, che alcuni gruppi sociali catalizzano nella violenza contro i deboli, che diventano capri espiatori.

Nessuna civiltà è immune da questo purtroppo. E nemmeno gli animali, che catalizzano le violenze a volte, contro i loro stessi simili malati.

Paradiso e inferno non c'entrano nulla. C'entra l'essere uomini.


Quando tutto crolla, viene voglia di buttarsi insieme...
violapensiero non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-04-2018, 01:09   #15
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 7
Messaggi: 2,873
Predefinito Re: La città dei gatti

Quote:
Originariamente inviato da Aletto Visualizza Messaggio
Malinka ha scritto infatti che: è forse ciò che più si avvicina al paradiso dei gatti.
E' un modo per definire quella che è per noi una situazione in equilibrio armonico
E' proprio quello che intendevo dire!

Riguardo al modo di considerare il gatto nell'Ebraismo, qualche anno fa avevo letto il sito Morasha e infatti mi era parso che il gatto fosse un animale fondamentalmente disprezzato e per certi versi temuto, ma all'atto pratico opportunisticamente apprezzato e di conseguenza tollerato unicamente perché utile per il controllo delle popolazioni di topi e ratti.

Nell'Islam i cani sono poco apprezzati da quel che ho capito perché sono ritenuti "porcaccioni" e possibili portatori di malattie e non viene loro consentito di entrare in casa o di mangiare nelle stoviglie per uso umano; in effetti mettono la bocca dove mai un gatto si sognerebbe di mettere la sua...
Al giorno d'oggi però le cose stanno un po' cambiando e nei Paesi a maggioranza musulmana, anche se probabilmente solo nelle città, sono in aumento le persone che scelgono di condividere la vita con un cane.

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
per non parlare di curdi e giornalisti!

chissà se un giorno capiremo che umani e animali meritano lo stesso rispetto, senza distinzione di etnia, specie, religione e opinioni!

comunque mi guarderò molto volentieri questo documentario
Non sono ottimista come te, ma neppure leggermente pessimista come Aletto, che dice "forse fra un paio di millenni".
Temo che ce ne vorranno almeno il doppio, a meno che la nostra specie umana non venga rimpiazzata da una migliore.
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-04-2018, 02:11   #16
Profilo Utente
alepuffola
ModerCybercat
Sostenitore
 
L'avatar di  alepuffola
 
Utente dal: 09 2007
Paese: Cetraro
Regione: Calabria
Sesso: Uomo
Messaggi: 12,561
Predefinito Re: La città dei gatti

Quote:
Originariamente inviato da laura Visualizza Messaggio
Condivido tutto....ma essendo in un forum di gatti penso sia normale parlare esclusivamente di loro e degli altri amici pelosi ...
Oddio... del tutto normale non direi, si dovrebbe poter parlare anche di argomenti molto più "caldi" ma temo che come si dice in Sicilia, finirebbe a schifiu in pochi post
Io comunque, al di là di vedute religiose, credo alla tesi di Gustav Jung


Powered by Puffola & Linux-like....Puffola, Cristina Birba e Crokkante nella luce
...gatta frettolosibus fecit gattini guerces..
alepuffola non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-04-2018, 09:55   #17
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 6,415
Predefinito Re: La città dei gatti

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
.........Non sono ottimista come te, ma neppure leggermente pessimista come Aletto, che dice "forse fra un paio di millenni".
Temo che ce ne vorranno almeno il doppio, a meno che la nostra specie umana non venga rimpiazzata da una migliore.
In effetti il mio è un pessimismo assai tenue, guidato dal non ci sarò
E non so neppure se considerare ottimismo l'uno e pessimismo l'altro, dato che l'evoluzione non prevede soluzioni definitive, giuste, ingiuste. E' importante secondo me distinguere tra aggressività e violenza in generale -molto diffusa in natura facendo parte dell'ecologia, delle relazioni competitive o cooperative nell'ambito della stessa specie- e guerra che prevede pianificazione, strategia intenzionale e via dicendo. La guerra è tipica della nostra specie ed è apparsa, almeno da documentazioni archeologiche, dal neolitico in poi, da quando è stato importante difendere espandere o conquistare un territorio. Anche nella guerra siamo cooperativi e solidali con quello che identifichiamo come "nostro gruppo", l'istinto alla cooperazione e l'istinto al conflitto sembrano essere strettamente correlati, possiamo essere cooperativi e solidali per le peggiori o le migliori intenzioni
Anche la guerra rientra nella trasmissione culturale, e diversa è la trasmissione culturale in altre specie
Quando parliamo di lotte tra gruppi di scimpanzé o tra gruppi di altri animali che vivono in società (dai lemuri alle formiche) rischiamo di fare una gran confusione applicando i criteri di giustizia, moralità della nostra specie ad altre specie -questo sempre nel rispetto di diversità di altre specie- quindi, secondo me, l'aggressività tra animali non è da considerare un atto riprovevole (tra l'altro raramente porta alla morte) perché si manifesta quando l'individuo o il gruppo si trova in una situazione di dover difendere qualcosa che in quel momento è molto importante. E' uno strumento essenziale la sua esistenza.
Questo, sempre secondo me, è valido anche per l'essere umano purtroppo.

Ma purtroppo poi perché? Secondo me perché abbiamo una visione dell'homo sapiens come specie superiore alle altre, non semplicemente diversa come lo sono tutte tra loro ma superiore, e in quanto tale ha doveri diversi.

Essendo una specie diversa, ha motivazioni ed obbiettivi diversi che ad oggi non è riuscita a convogliare in modo opportuno per la sua esistenza e di conseguenza, per quella di altre specie, non riesce a vivere in modo ecologicamente compatibilmente

il sapiens, come altre specie, credo sia destinato a scomparire. Rimpiazzato? forse, ma da una specie che non sappiamo se sarà poi così diversa


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-04-2018, 11:46   #18
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,519
Predefinito Re: La città dei gatti

non mi sento particolarmente ottimista, il mio è solo un chissà se..


Anna Leo Ludo Tesla Biri Sestosenso Conrad ... Sharon Bender Krishna Romeo e Buscemino sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-04-2018, 12:14   #19
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 7
Messaggi: 2,873
Predefinito Re: La città dei gatti

http://www.jungitalia.it/2017/09/28/...oghi-psichici/
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-04-2018, 14:27   #20
Profilo Utente
alepuffola
ModerCybercat
Sostenitore
 
L'avatar di  alepuffola
 
Utente dal: 09 2007
Paese: Cetraro
Regione: Calabria
Sesso: Uomo
Messaggi: 12,561
Predefinito Re: La città dei gatti

Nello scrivere "tesi di Jung" mi riferivo a come descriveva a l'esperienza di coma profondo vissuta nel 1944. In particolare alla parte in corsivo.
Quel che viene dopo la morte è qualcosa di uno splendore talmente indicibile, che la nostra immaginazione e la nostra sensibilità non potrebbero concepire nemmeno approssimativamente... Prima o poi, i morti diventeranno un tutt'uno con noi; ma, nella realtà attuale, sappiamo poco o nulla di quel modo d'essere. Cosa sapremo di questa terra, dopo la morte? La dissoluzione della nostra forma temporanea nell'eternità non comporta una perdita di significato: piuttosto, ci sentiremo tutti membri di un unico corpo »


Powered by Puffola & Linux-like....Puffola, Cristina Birba e Crokkante nella luce
...gatta frettolosibus fecit gattini guerces..
alepuffola non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:07.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2018.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara