Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > L'allevamento e gli allevatori

Notizie

L'allevamento e gli allevatori Per chi vuole conoscere meglio questo mondo felino ancora per molti sconosciuto.

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 24-02-2020, 12:56   #11
Profilo Utente
Siberian79
Cucciolino
 
L'avatar di  Siberian79
 
Utente dal: 02 2020
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Uomo
Gatti: 1
Messaggi: 9
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Quote:
Originariamente inviato da iw1dov Visualizza Messaggio
In Piemonte il chip per i gatti non è obbligatorio, quindi non ti so dire. Comunque il chip lo mette il veterinario, perciò ormai che Pupa è a casa con te, lei può dire ciò che vuole...
Grazie dell’info, in Lombardia invece pare sia obbligatorio.. mi devo informare per bene
Siberian79 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-02-2020, 17:26   #12
Profilo Utente
alimiao
Moderatore
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,537
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Ciao,
nel mio caso alla consegna dei gattini mi era stato dato dall'allevatore un certificato di proprietà ma intestato a lui. Poi una volta sterilizzati i mici, mi ha fatto avere il pedigree e ha cambiato l'intestazione del certificato di proprietà (cioè ad essere precisi ha chiesto ad Anfi di farlo).

Per la questione della ipoallergicità, non sono completamente d'accordo con chi dice sia una bufala. In effetti pare che la saliva del siberiano (soprattutto in alcune linee di sangue) sia geneticamente predisposta a contenere meno allergene. So di allevatori che fanno fare diverse prove, cioè fanno visitare alla persona allergica l'allevamento diverse volte e per periodi protratti, per verificare se ci sia la reazione oppure no. Certo le allergie sono situazioni molto soggetive, e possono anche mutare nel tempo e a seconda di tantissimi fattori individuali (stress, sistema immunitario, incrocio con altre allergie, ecc). Però non ritengo negativo che gli allevatori cerchino di selezionare gatti che possono essere compatibili con chi ha problemi di allergia... dato che è anche una delle prime cause di abbandono dei mici, come si dice, prevenire è meglio che curare.

Per quanto riguarda il problema con la tizia che ti ha venduto il gatto, il fatto che te lo proponga senza pedigree ti dice che questa persona non è seria. Io non so se valga la pena impelagarsi in denunce, però sicuramente potresti fare una segnalazione all'associazione felina con cui ha registrato l'allevamento. Sempre che si tratti di allevamento con affisso.

Sapendo che hai comprato il gatto da una cialtrona, più del certificato di proprietà mi preoccuperei della salute del micio... lei che garanzie ti ha dato in proposito? test genetici? hai visto i genitori? e il pedigree dei genitori? sai qual è la percentuale di imbreeding (ovvero di consanguineità)? questo è un parametro importante perché gatti che hanno una alta percentuale di imbreeding (variabile di razza in razza) sono molto più soggetti a tare genetiche anche gravi.
alimiao non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 25-02-2020, 09:48   #13
Profilo Utente
Riri
Gatto
 
Utente dal: 08 2018
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 607
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Assolutamente d'accordo con Ali per quel che riguarda il fattore allergia, mio papà è stato per anni gravemente allergico al pelo del gatto (crisi asmatiche violentissime che rischiavano di mandarlo in pronto soccorso ogni volta) e oggi, complice probabilmente la vita meno stressante che conduce e un sistema immunitario più forte, la sua allergia si riduce a un fastidio agli occhi molto blando che compare dopo molte ore e solo se si trova in compagnia di un gatto dentro a una stanza chiusa.
Questo per dire che anche io, a suo tempo, mi ero informata sul siberiano per rendere la vita un po' più facile a tutti, e avevo scoperto esattamente quel che dice Ali: cioè che molto allevatori testano prima il gatto in compagnia del soggetto allergico, il che mi sembra cosa intelligente e onesta.
Nel tuo caso, comunque, il problema principale a questo punto direi che è la salute della micina... Spero che per quanto disonesta sia stata l'allevatrice non sia lei a doverne risentire, e nemmeno tu sul piano economico ed emotivo.
Riri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 26-02-2020, 11:36   #14
Profilo Utente
morghi
Moderatore
 
L'avatar di  morghi
 
Utente dal: 01 2008
Paese: Parma
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 6,335
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Il "pezzo di carta" pedigree costa, in base alle associazioni, da un minimo di 10 euro a un massimo di 20 euro. Non capisco il motivo di chiederti ben 200 euro di più!!!! Il problema è che il pedigree viene rilasciato solo se l'allevatore rispetta determinate regole, tipo testare i riproduttori e fare un numero di cucciolate limitate in un arco di tempo per gatta.
Anche quello che tutti qui sostengono "giusto", ovvero rilasciare il pedigree solo dopo il certificato di sterilizzazione non è una procedura legale. Il gatto si cede con pedigree, contratto di cessione, passaggio di proprietà, libretto sanitario e ricevuta (o fattura) e microchip nelle regioni obbligatorie (ma sarebbe bene metterlo sempre)
Poi nel contratto si può mettere la clausola che da pedigree costa 800 euro e da riproduzione 20000 in modo che se poi il gatto dovesse riprodursi si può chiedere la differenza di 19200 euro (ovviamente è solo un modo per scoraggiare le persone a farlo).

Per quel che riguarda l'ipoallergenicità, purtroppo il siberiano è ipoallergico e no anallergico quindi succede che possa dare allergia.

Sai a che associazione sarebbe iscritto il gatto? a che associazione è iscritto l'allevatore? Così puoi telefonare e chiedere informazioni...


... A meow massages the heart ...
morghi non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 26-02-2020, 13:36   #15
Profilo Utente
iw1dov
Gattone
Sostenitore
 
Utente dal: 06 2016
Paese: Torino
Regione: Piemonte
Sesso: Uomo
Gatti: 5
Messaggi: 2,293
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Quote:
Originariamente inviato da morghi Visualizza Messaggio
Anche quello che tutti qui sostengono "giusto", ovvero rilasciare il pedigree solo dopo il certificato di sterilizzazione non è una procedura legale.
Precisazione: parlo per me, ma credo di interpretare il pensiero di tutti.

Non lo sosteniamo "giusto": abbiamo capito che è prassi consolidata. Siamo in Italia e si gioca sempre a turlupinarsi a vicenda, sicchè capiamo perchè la prassi è stata introdotta. Di conseguenza ci adeguiamo: di malavoglia, ma ci adeguiamo.
iw1dov non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 27-02-2020, 16:11   #16
Profilo Utente
Anubi
Gattone
 
Utente dal: 10 2016
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 1,660
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Quote:
Originariamente inviato da morghi Visualizza Messaggio
Il "pezzo di carta" pedigree costa, in base alle associazioni, da un minimo di 10 euro a un massimo di 20 euro. Non capisco il motivo di chiederti ben 200 euro di più!!!! Il problema è che il pedigree viene rilasciato solo se l'allevatore rispetta determinate regole, tipo testare i riproduttori e fare un numero di cucciolate limitate in un arco di tempo per gatta.
Anche quello che tutti qui sostengono "giusto", ovvero rilasciare il pedigree solo dopo il certificato di sterilizzazione non è una procedura legale. Il gatto si cede con pedigree, contratto di cessione, passaggio di proprietà, libretto sanitario e ricevuta (o fattura) e microchip nelle regioni obbligatorie (ma sarebbe bene metterlo sempre)
Poi nel contratto si può mettere la clausola che da pedigree costa 800 euro e da riproduzione 20000 in modo che se poi il gatto dovesse riprodursi si può chiedere la differenza di 19200 euro (ovviamente è solo un modo per scoraggiare le persone a farlo).

Per quel che riguarda l'ipoallergenicità, purtroppo il siberiano è ipoallergico e no anallergico quindi succede che possa dare allergia.

Sai a che associazione sarebbe iscritto il gatto? a che associazione è iscritto l'allevatore? Così puoi telefonare e chiedere informazioni...
Io durante delle Expo feline ho avuto modo di parlare con alcuni allevatori, mi pare tutti con affisso in Anfi, e anche loro seguono esattamente la pratica elencata da Morghi, con rilascio immediato del pedigree al momento della consegna del cucciolo, oltre copia dei test eseguiti sui genitori, contratto, passaggio di proprietà, microchip, ecc...infatti io pensavo fosse questa la prassi da seguire, sono rimasta stupita sentendo che invece alcuni allevatori aspettano la sterilizzazione o la castrazione per il rilascio del pedigree.
Da quello che ho capito il microchip in Lombardia è obbligatorio per i mici adottati o acquistati a partire da gennaio di quest'anno, se l'acquisto o l'adozione sono avvenuti prima non sembrerebbe per ora obbligatorio.
Io non sono esperta dei Siberiani quindi per quanto riguarda la questione sulla loro ipoallergenicità lascio la parola a chi è più esperto di me.
Anubi non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 27-02-2020, 22:59   #17
Profilo Utente
Siberian79
Cucciolino
 
L'avatar di  Siberian79
 
Utente dal: 02 2020
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Uomo
Gatti: 1
Messaggi: 9
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Quote:
Originariamente inviato da morghi Visualizza Messaggio
Il "pezzo di carta" pedigree costa, in base alle associazioni, da un minimo di 10 euro a un massimo di 20 euro. Non capisco il motivo di chiederti ben 200 euro di più!!!! Il problema è che il pedigree viene rilasciato solo se l'allevatore rispetta determinate regole, tipo testare i riproduttori e fare un numero di cucciolate limitate in un arco di tempo per gatta.
Anche quello che tutti qui sostengono "giusto", ovvero rilasciare il pedigree solo dopo il certificato di sterilizzazione non è una procedura legale. Il gatto si cede con pedigree, contratto di cessione, passaggio di proprietà, libretto sanitario e ricevuta (o fattura) e microchip nelle regioni obbligatorie (ma sarebbe bene metterlo sempre)
Poi nel contratto si può mettere la clausola che da pedigree costa 800 euro e da riproduzione 20000 in modo che se poi il gatto dovesse riprodursi si può chiedere la differenza di 19200 euro (ovviamente è solo un modo per scoraggiare le persone a farlo).

Per quel che riguarda l'ipoallergenicità, purtroppo il siberiano è ipoallergico e no anallergico quindi succede che possa dare allergia.

Sai a che associazione sarebbe iscritto il gatto? a che associazione è iscritto l'allevatore? Così puoi telefonare e chiedere informazioni...
Ciao, sei stato davvero esaustivo. Ho letto anche io che i costi sono molto inferiori a quanto richiesto... e anche della clausola sterilizzazione.. purtroppo al momento non sono riuscito a sapere a che associazione sia iscritta la tizia che me l’ha venduto.. so solo che la madre ha pedigree ANFI ed il padre afi. Di più al momento non sono riuscito a sapere e non so nemmeno a chi rivolgermi per avere informazioni in più..
Siberian79 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 27-02-2020, 23:01   #18
Profilo Utente
Siberian79
Cucciolino
 
L'avatar di  Siberian79
 
Utente dal: 02 2020
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Uomo
Gatti: 1
Messaggi: 9
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Io mi adeguerò perché comunque era mia intenzione farla sterilizzare, anche se continuò a ritenerla una clausola vessatoria. Che poi chiamarla clausola è fuori luogo, in quanto io non ho firmato nulla. Vedremo... a me interessa solo che la piccola stia bene (pare di sì) e che sia pura, in quanto l’ho scelta per diversi persone a me vicine che sono allergiche..
Siberian79 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 27-02-2020, 23:04   #19
Profilo Utente
Siberian79
Cucciolino
 
L'avatar di  Siberian79
 
Utente dal: 02 2020
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Uomo
Gatti: 1
Messaggi: 9
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Quote:
Originariamente inviato da Anubi Visualizza Messaggio
Io durante delle Expo feline ho avuto modo di parlare con alcuni allevatori, mi pare tutti con affisso in Anfi, e anche loro seguono esattamente la pratica elencata da Morghi, con rilascio immediato del pedigree al momento della consegna del cucciolo, oltre copia dei test eseguiti sui genitori, contratto, passaggio di proprietà, microchip, ecc...infatti io pensavo fosse questa la prassi da seguire, sono rimasta stupita sentendo che invece alcuni allevatori aspettano la sterilizzazione o la castrazione per il rilascio del pedigree.
Da quello che ho capito il microchip in Lombardia è obbligatorio per i mici adottati o acquistati a partire da gennaio di quest'anno, se l'acquisto o l'adozione sono avvenuti prima non sembrerebbe per ora obbligatorio.
Io non sono esperta dei Siberiani quindi per quanto riguarda la questione sulla loro ipoallergenicità lascio la parola a chi è più esperto di me.
Ciao, grazie della tua risposta. In effetti anche io avevo inteso si facesse così, ma al momento dell’adozione, le carte son cambiate.. pedigree non ancora arrivato (e ci sta), il passaggio di proprietà arriverà con il pedigree e tutto dopo la sterilizzazione. Sinceramente mi viene voglia di denunciare questa situazione a qualche associazione perché sta tipa mi sa che ha fatto un po’ troppo la furba. Scemo io che per inesperienza ed innata fiducia nel genere umano, mi son lasciato abbindolare..
Siberian79 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 28-02-2020, 08:36   #20
Profilo Utente
alimiao
Moderatore
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,537
Predefinito Re: Documenti dopo l’acquisto di un cucciolo di razza...

Quote:
Originariamente inviato da Siberian79 Visualizza Messaggio
... a me interessa solo che la piccola stia bene (pare di sì) e che sia pura, in quanto l’ho scelta per diversi persone a me vicine che sono allergiche..
però attenzione, il fatto che sia "pura" non ti garantisce affatto che le persone allergiche che ti sono vicine tollerino la gatta senza reazioni... come già spiegato, i Siberiani (e alcune linee di sangue più di altre) sono IPOallergenici, cioè mediamente scatenano meno reazioni avverse degli altri gatti... ma ciò dipende tantissimo dal fattore individuale, varia da gatto a gatto e da umano a umano, dipende anche dalla gravità dell'allergia e da come sta il sistema immunitario in quel momento ecc ecc...e inoltre anche lo stesso gatto muta nel tempo, e con lui il suo grado di ipoallergenicità.. ed è proprio per questo che alcuni allevatori fanno fare ripetute prove ai soggetti allergici. Scusa ma tu non ti sei informato prima di comprare la gatta? queste cose la tizia non te le ha spiegate?

A mio parere, se hai scelto la gatta pensando di proteggere le persone allergiche che ti sono vicine hai fatto un azzardo, perché come reagiranno non lo puoi sapere...
alimiao non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 23:58.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara