Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Richieste di aiuto generiche

Notizie

Richieste di aiuto generiche Inserite qui le vostre richieste d'aiuto o aiutate chi si trova in difficoltà con i propri gatti

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 21-05-2020, 12:25   #21
Profilo Utente
Miming
Cucciolino
 
Utente dal: 10 2019
Messaggi: 21
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Quote:
Originariamente inviato da Aletto Visualizza Messaggio
Difficile dare una risposta univoca perché il lutto viene vissuto dagli animali ma non sappiamo quali saranno le sue elaborazioni e le sue risposte. Al tuo posto avrei fatto le stesse cose.

Alcuni manifestano subito i segnali della mancanza, della percezione di una fine, altri dopo qualche giorno. Può avere perdita di appetito, chiudersi in regressione e fare la pasta come dicevi ieri, ma potrebbe dopo qualche giorno riprendere una vita diciamo, normale. Non ci sono comportamenti stereotipati.
Il lutto lo vivrete assieme a lei, la trasformazione della quotidianità, dello spazio vuoto, li vivrete insieme

Qualche giorno fa hanno fatto vedere alla tele un elefante che sostava a lungo davanti ai radiocollari dei suoi consimili morti, camminava avanti e indietro annusando ora uno ora un altro. La differenza è che gli elefanti sono organizzati in gruppo ed i gatti no, ma la percezione della perdita di un compagno è la stessa.

Per questo potrebbe rifiutare un altro gatto che non è quello che lei vorrebbe, e non abbiamo nessun diritto di imporglielo. Il cambiamento prematuro potrebbe avere costi elevati per entrambi. Potrebbe, per cui per non urtare la sua sensibilità farei passare qualche mese ma senza avere comunque garanzie.
Certamente, non voglio imporle niente... Per ora cercherò di vedere come si comporta e aspetterò anche perché prima voglio almeno sapere cosa è successo ed anche noi bipedi dobbiamo abituarci alla sua assenza ed elaborare il lutto, visto che nemmeno sono stati anni facili da questo punto di vista a livello familiare.
Voglio solo darle serenità, ecco.
Oggi mi pare tranquilla, ha giocato e reclamato la pappa come sempre... ad ora è lei la mia salvezza e spero che la mia presenza dia anche a lei un minimo di sollievo anche se sono un'anima in pena e piena di sensi di colpa.
Miming non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 12:31   #22
Profilo Utente
Miming
Cucciolino
 
Utente dal: 10 2019
Messaggi: 21
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Quote:
Originariamente inviato da devash Visualizza Messaggio
Quando è morta Becky, Soraya era molto triste, anche se la sorella non è che le volesse tutto 'sto bene. La sopportava, ecco, ma avevano stabilito una routine che evidentemente per loro era importante. Abbiamo aspettato circa un mese e mezzo prima di prendere l'altra gattina, ma era davvero un'opera buona, non si poteva rimanere insensibili. Pensavamo che darle una compagnia potesse alleviare la sua solitudine. Errore clamoroso, non l'ha mai accettata e ancora le soffia se si avvicina troppo. Voleva Becky, non un altro gatto. Col senno di poi non rifarei lo stesso errore e io sono il tipo che adotterebbe tonnellate di gatti avendo ora condizioni molto favorevoli per farlo. Ma, per la mia esperienza, o si prendono insieme o niente.
Io ho pensato fosse una buona idea perché lei, che ora ha tredici mesi, ha vissuto prima con la mamma e tre fratellini, poi con una sorella ed un'altra famiglia, ed infine con noi (a tre mesi).
Insomma ha girato un bel po'. Dopo poco ho trovato lui per strada (aveva circa due mesi), nel giardino dei vicini pronto per essere azzannato dai cani. Quindi l'ho preso con me, ho una casa grande e i primi giorni li ho tenuti separati, ovviamente dopo i vaccini, le visite e le analisi ho proceduto con l'adattamento dopo aver letto migliaia di topic e siti su come fare, girando ciotole ecc. e devo dire che sono andati subito d'accordo e non si sono mai soffiati e nulla una volta che li ho messi vicini e condividevano spazio e giochi dormendo anche assieme...
Lei quindi ha sempre vissuto con un compagno felino (i fratelli e poi il piccolino venuto a mancare ieri) ed è per questo che pensavo di prenderne un altro e ho chiesto consiglio.
Ovviamente ora non mi pare il caso leggendo le vostre testimonianze.
Per ora vediamo come si comporta e soprattutto indaghiamo su cosa è successo, anche se nessuno mi darà indietro il mio bellissimo piccolino.
Miming non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 13:05   #23
Profilo Utente
devash
Supergatto
 
L'avatar di  devash
 
Utente dal: 09 2013
Paese: Napoli
Regione: Campania
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 4,095
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Ogni gatto è un caso a se, è questa la loro bellezza. Magari la tua micia accetterebbe un nuovo arrivato a tempo debito, magari ti capiterà un gatto troppo bisognoso di aiuto per ignorarlo, come è successo a me, chi lo sa. Io non sono stata fortunata, tutto qui.
devash non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 13:19   #24
Profilo Utente
Anubi
Gattone
 
Utente dal: 10 2016
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 1,660
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Quote:
Originariamente inviato da Miming Visualizza Messaggio
Io ho pensato fosse una buona idea perché lei, che ora ha tredici mesi, ha vissuto prima con la mamma e tre fratellini, poi con una sorella ed un'altra famiglia, ed infine con noi (a tre mesi).
Insomma ha girato un bel po'. Dopo poco ho trovato lui per strada (aveva circa due mesi), nel giardino dei vicini pronto per essere azzannato dai cani. Quindi l'ho preso con me, ho una casa grande e i primi giorni li ho tenuti separati, ovviamente dopo i vaccini, le visite e le analisi ho proceduto con l'adattamento dopo aver letto migliaia di topic e siti su come fare, girando ciotole ecc. e devo dire che sono andati subito d'accordo e non si sono mai soffiati e nulla una volta che li ho messi vicini e condividevano spazio e giochi dormendo anche assieme...
Lei quindi ha sempre vissuto con un compagno felino (i fratelli e poi il piccolino venuto a mancare ieri) ed è per questo che pensavo di prenderne un altro e ho chiesto consiglio.
Ovviamente ora non mi pare il caso leggendo le vostre testimonianze.
Per ora vediamo come si comporta e soprattutto indaghiamo su cosa è successo, anche se nessuno mi darà indietro il mio bellissimo piccolino.
Mi spiace tantissimo per quello che è successo, davvero tanto, tu non hai alcuna colpa, hai portato il micio a fare castrare per il suo bene, purtroppo possono capitare situazioni così durante le operazioni !

Io andrò contro corrente, ma mi permetto di consigliarti di prendere un altro micino, ovviamente quando ti sentirai pronta tu e quando la tua micia sarà più serena, non è assolutamente detto che la tua gatta non accetti nessun altro micio.
Guarda io l'anno scorso ho inserito 2 cuccioli, in tempi diversi, uno di 2 mesi e un altro di quasi 5 mesi, a casa avevo già una gatta che all'epoca aveva 11-12 anni, un gatto di 7 anni e uno di 2 anni (Skipper) molto "scorbutico" con gli altri gatti. I due cuccioli sono stati accettati benissimo da tutti, pure da quello di 2 anni che di solito non ama la presenza di altri mici nel proprio territorio. Il micio di 7 anni è rinato, è diventato più attivo, si diverte tantissimo a giocare con i due cuccioloni, cosa che gli altri 2 mici adulti non gli permettevano di fare con loro.
Certo i miei mici non hanno dovuto affrontare un lutto come la tua gatta, per lei forse ci vorrà più tempo per adattarsi alla nuova routine senza il fratello che purtroppo non c'è più e ad accettare la presenza di un nuovo micio, ma da come parli di lei mi sembra una micia molto socievole con gli altri gatti, poi certo ogni micio ha le sue simpatie e magari la tua gatta ha avuto proprio il "colpo di fulmine" con il suo fratellino, come è successo con il mio Skipper e Olaf, Skipper non gli ha mai soffiato, mai, mai, l'ha accettato fin dal primo sguardo, mentre con l'altro cucciolo ci ha messo un paio di settimane e ha un rapporto meno stretto rispetto quello che ha con Olaf, ma comunque ci gioca insieme.
Per quella che è la mia esperienza l'inserimento di un cucciolino è comunque piu facile con gli adulti, poi la tua gatta è ancora una cucciolona se ha 13 mesi e mi sembra ci sia una buona probabilità che accetti un nuovo compagno di giochi!
Anubi non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 14:58   #25
Profilo Utente
Leny
Gattone
 
Utente dal: 06 2016
Regione: Sicilia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 1,511
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Mi dispiace molto per la tua perdita, deve essere stato davvero un fulmine a cielo sereno perché solitamente si tratta davvero di un intervento di routine e poco invasivo. Non sentirti minimamente in colpa per averlo fatto castrare, anzi tu stavi facendo solo il suo bene ed è un invervento sempre consigliato. Probabilmente il micio aveva qualche problema al cuore, chissà, ma tu non darti colpe. Io sono favorevole a prendere un altro micio, ma solo se sei tu a volerlo, non tanto la tua gatta. Nel senso, se tu non ti senti pronta o non vuoi altri gatti non prenderlo un altro solo perché pensi che sia giusto nei confronti della tua micia, lei alla fine vivrebbe bene anche senza una compagnia, credo. Quindi fai quello che tu ti senti di fare. Non è detto che la micia accetti un nuovo micio, come non è detto nemmeno il contrario. Dipende molto dal suo carattere, ma anche da quello del secondo micio perché magari con quel determinato micio non va molto d'accordo, mentre con un altro va subito d'accordo.
Io ti consiglio di prenderti prima un po' di tempo per te stessa per riprenderti, vedi nel frattempo anche come si comporta la micia, e poi valuta se prendere un nuovo cucciolo.
Leny non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 15:09   #26
Profilo Utente
Miming
Cucciolino
 
Utente dal: 10 2019
Messaggi: 21
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Quote:
Originariamente inviato da devash Visualizza Messaggio
Ogni gatto è un caso a se, è questa la loro bellezza. Magari la tua micia accetterebbe un nuovo arrivato a tempo debito, magari ti capiterà un gatto troppo bisognoso di aiuto per ignorarlo, come è successo a me, chi lo sa. Io non sono stata fortunata, tutto qui.
Certamente e ti ringrazio per la tua testimonianza.
Ne farò tesoro nel valutare il tutto... Anche io pensavo di non prenderne altri prima di lui, poi ecco, è capitato come è successo a te e abbiamo deciso di tenerlo.
Quindi chi lo sa, per ora meglio leccarsi le ferite.
Grazie ancora.
Miming non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 15:13   #27
Profilo Utente
Miming
Cucciolino
 
Utente dal: 10 2019
Messaggi: 21
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Quote:
Originariamente inviato da Leny Visualizza Messaggio
Mi dispiace molto per la tua perdita, deve essere stato davvero un fulmine a cielo sereno perché solitamente si tratta davvero di un intervento di routine e poco invasivo. Non sentirti minimamente in colpa per averlo fatto castrare, anzi tu stavi facendo solo il suo bene ed è un invervento sempre consigliato. Probabilmente il micio aveva qualche problema al cuore, chissà, ma tu non darti colpe. Io sono favorevole a prendere un altro micio, ma solo se sei tu a volerlo, non tanto la tua gatta. Nel senso, se tu non ti senti pronta o non vuoi altri gatti non prenderlo un altro solo perché pensi che sia giusto nei confronti della tua micia, lei alla fine vivrebbe bene anche senza una compagnia, credo. Quindi fai quello che tu ti senti di fare. Non è detto che la micia accetti un nuovo micio, come non è detto nemmeno il contrario. Dipende molto dal suo carattere, ma anche da quello del secondo micio perché magari con quel determinato micio non va molto d'accordo, mentre con un altro va subito d'accordo.
Io ti consiglio di prenderti prima un po' di tempo per te stessa per riprenderti, vedi nel frattempo anche come si comporta la micia, e poi valuta se prendere un nuovo cucciolo.
Anche il veterinario ha cercato di rassicurarmi dicendo che non si capacitava della cosa e che non era assolutamente colpa mia, che è un intervento semplice e di routine che tutti i veterinari fanno e che l'avevo fatto per il suo bene vivendo chiuso... Però sai, il dolore non ci fa essere molto lucidi. Ed è tanto. Razionalmente so di averlo fatto per il suo bene, mi sono anche documentata e tutto.. ho anche aspettato qualche settimana più in modo che fosse più grandicello, poi però c'è la parte irrazionale che mi fa partire con i se e i ma...
Ti ringrazio comunque per il sostegno.
Miming non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 15:17   #28
Profilo Utente
piper07
Cucciolo
 
Utente dal: 10 2017
Regione: Liguria
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 74
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

leggo solo ora e mi dispiace tantissimo. Non ci sono parole per questi drammi inaspettati. Il mio vet ogni volta che operava un mio micio mi avvertiva che l'anestesia può sempre essere pericolosa e, anche se sapevo che era un avviso di routine, ho sempre passato il tempo dell'intervento a mangiarmi le unghie fino al gomito. Forse il micio aveva qualche malformazione cardiaca o allergia a qualche componente dell'anestesia ma non è certo una consolazione. Ti sono vicina davvero, ti abbraccio e non farti sensi di colpa, piuttosto pensa a un altro micio che non prenderà il suo posto ma ti sarà vicino e ti vorrà bene come lui.
piper07 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 15:18   #29
Profilo Utente
Miming
Cucciolino
 
Utente dal: 10 2019
Messaggi: 21
Smile Re: Morte dopo castrazione

Quote:
Originariamente inviato da Anubi Visualizza Messaggio
Mi spiace tantissimo per quello che è successo, davvero tanto, tu non hai alcuna colpa, hai portato il micio a fare castrare per il suo bene, purtroppo possono capitare situazioni così durante le operazioni !

Io andrò contro corrente, ma mi permetto di consigliarti di prendere un altro micino, ovviamente quando ti sentirai pronta tu e quando la tua micia sarà più serena, non è assolutamente detto che la tua gatta non accetti nessun altro micio.
Guarda io l'anno scorso ho inserito 2 cuccioli, in tempi diversi, uno di 2 mesi e un altro di quasi 5 mesi, a casa avevo già una gatta che all'epoca aveva 11-12 anni, un gatto di 7 anni e uno di 2 anni (Skipper) molto "scorbutico" con gli altri gatti. I due cuccioli sono stati accettati benissimo da tutti, pure da quello di 2 anni che di solito non ama la presenza di altri mici nel proprio territorio. Il micio di 7 anni è rinato, è diventato più attivo, si diverte tantissimo a giocare con i due cuccioloni, cosa che gli altri 2 mici adulti non gli permettevano di fare con loro.
Certo i miei mici non hanno dovuto affrontare un lutto come la tua gatta, per lei forse ci vorrà più tempo per adattarsi alla nuova routine senza il fratello che purtroppo non c'è più e ad accettare la presenza di un nuovo micio, ma da come parli di lei mi sembra una micia molto socievole con gli altri gatti, poi certo ogni micio ha le sue simpatie e magari la tua gatta ha avuto proprio il "colpo di fulmine" con il suo fratellino, come è successo con il mio Skipper e Olaf, Skipper non gli ha mai soffiato, mai, mai, l'ha accettato fin dal primo sguardo, mentre con l'altro cucciolo ci ha messo un paio di settimane e ha un rapporto meno stretto rispetto quello che ha con Olaf, ma comunque ci gioca insieme.
Per quella che è la mia esperienza l'inserimento di un cucciolino è comunque piu facile con gli adulti, poi la tua gatta è ancora una cucciolona se ha 13 mesi e mi sembra ci sia una buona probabilità che accetti un nuovo compagno di giochi!
Grazie anche a te per la testimonianza.
Scusate se invio più messaggi e non rispondo a tutti ma non so fare il multiquote.
Sì, lei a 13 mesi precisi... ed è giocherellona. E' socievole con gli altri gatti (almeno per quanto ne so) meno con i bipedi estranei (scappa appena arriva un estraneo).
E' comunque molto dolce e tranquilla oltre che affettuosa. Un tesoro davvero, piovuto dal cielo.
Miming non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-05-2020, 16:33   #30
Profilo Utente
Zampetta16
Gattone
 
L'avatar di  Zampetta16
 
Utente dal: 03 2017
Regione: Sardegna
Gatti: 2
Messaggi: 1,306
Predefinito Re: Morte dopo castrazione

Mi dispiace tantissimo!
L'anestesia è una delle mie fobie, per umani e animali, e quando ho portato i gatti a sterilizzare, avevo sempre l'ansia che succedesse qualcosa.
Sì, è normale che dopo tragedie del genere scatti il pensiero cupo "E se..." ma sai benissimo che un gatto intero non può stare in case, a vivere una vita di stress e frustrazione. Non c'era alcuna alternativa.
Aggiungo solo, una ben magra consolazione, che ho letto qui di alcune esperienze di gatti con malattie cardiache che non hanno dato alcun sintomo, gatti morti giovanissimi, da un momento all'altro.
Un grandissimo abbraccio.
Superate il momento più cupo del lutto, voi e la gatta, e poi vedrete quando accogliere un altro gatto
Zampetta16 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:39.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara