Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > L'allevamento e gli allevatori

Notizie

L'allevamento e gli allevatori Per chi vuole conoscere meglio questo mondo felino ancora per molti sconosciuto.

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 08-01-2019, 08:50   #1
Profilo Utente
Riri
Gattino
 
Utente dal: 08 2018
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 374
Predefinito Consigli allevamento ragdoll e info varie

Una cara amica è seriamente intenzionata ad acquistare un cucciolo ragdoll, poiché da tempo innamorata di questa razza e avendo purtroppo perso da poco il suo micione.
Essendo la prima volta che si approccia al mondo complesso, affascinante e non sempre onesto dell'allevamento felino mi sono offerta di aiutarla, salvo non conoscere nulla della razza in questione (il mio gatto del cuore è il thai <3 e per diverse vie ho avuto a che fare con i maine) quindi chiedo a voi: quali sono le malattie genetiche a cui è soggetto il ragdoll, e dunque i test che non dovranno mancare?
In più, a questa persona è stato fatto il nome di un allevamento nella sua zona (Abruzzo) e le è stato indicato come serio. Qualcuno potrebbe, via mp, confermarmene o meno la serietà e, nel caso, consigliarmene altri in zona?
Confermo che questa persona è assolutamente seria, non è il tipo che: "lo prendo qui perché costano meno" ecc, solo ho paura che, date le scarse conoscenze di questo mondo, si lasci influenzare da diciture come: "alleviamo in casa senza gabbie" ecc... E cara grazia che allevate senza gabbie!
Ah, altra cosa: non c'è nessun'urgenza di avere il cucciolo, solo buona volontà di informarsi a riguardo.
Perdonate il lunghissimo post!
Riri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 08-01-2019, 22:19   #2
Profilo Utente
alimiao
Gattone
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,260
Predefinito Re: Consigli allevamento ragdoll e info varie

Ciao,
innanzitutto consiglierei alla tua amica di non delegare ad altri (ovvero a te) la ricerca di informazioni su una cosa così importante come il suo futuro gatto, ma di fare i compitini a casa per bene

A parte gli scherzi, le consiglierei come prima cosa di dare un'occhiata ai club di razza, ce ne sono due:

http://www.associazioneragdoll.com/home.html

e

http://www.ragdollclubitalia.it/Ragdoll.php

Qui può trovare già parecchie informazioni utili. Il sito Ragdoll Italia ad esempio nella parte relativa al codice etico a cui devono sottostare gli iscritti specifica:

"Le malattie ereditarie per le quali è possibile lo screening genetico anche per i Ragdoll sono: HCM e PKD. E' obbligatorio il test per HCM e consigliabile un'ecocardiografia annuale. Consigliabile anche il test per PKD"

Quindi per prima cosa studiarsi bene i club di razza.

Poi iniziare a guardare i siti internet e pagine facebook degli allevamenti, per farsi un'idea di cosa c'è in giro. E' importante che legga tutto e con attenzione, sia i siti che Facebook, che secondo me sono complementari, perchè spesso i siti contengono più informazioni sulla razza e l'allevamento e sono più "formali", presentati come una pubblicità insomma, mentre Facebook tende ad essere un luogo più informale in cui a volte si capisce un po' di più con chi si ha a che fare.

E specifico, la tua amica non dovrebbe limitarsi solo alla sua regione, ma includere anche quelle limitrofe (a Roma ad esempio immagino che ci siano molti allevamenti).

Un'altra cosa utile è girare le expo feline di zona per vedere gatti di persona e prendere contatto con gli allevatori.
Dopodichè contattare via mail gli allevamenti che la convincono di più, scrivendo una sorta di lettera di presentazione (chi è, perchè vuole un ragdoll, che tipo di situazione ha ad es casa grande o piccola, in sicurezza o no, quanti familiari, per quanto tempo il gatto rimarrebbe solo, quanto è disposta a spendere non solo per il gatto ma anche per cure,alimentazione ecc, che cosa si aspetta da un ragdoll dal punto di vista caratteriale ecc ecc). In questa mail deve chiedere anche lei qualcosa agli allevatori, ad esempio quali garanzie danno a livello di salute (eg test genetici), come alimentano i gatti, da quanto tempo allevano,ecc (a meno che tali informazioni non siano già fornite nel sito degli allevamenti).
Dalle risposte che le arriveranno dagli allevatori potrà farsi una prima idea e iniziare a pensare a visitare di persona per un approfondimento senza impegno, che è un passo indispensabile. Ripeto, senza impegno. Visitare l'allevamento di persona le consentirà di farsi un'idea reale (purtroppo su internet si può abbellire parecchio la realtà... ma se entri in una casa e senti odore di lettiera già da fuori, vedi troppi gatti, alcuni col moccolo e poco socializzati, e cuccioletti tenuti in una stanza lavanderia buia e umida, come successo a me, scappi a gambe levate...).

Detto ciò, altri consigli super-super-basici:
Un allevatore serio:
- non propone gatti senza pedigree
- non propone di spedire cuccioli
- non vende il gatto prima di aver conosciuto di persona il futuro padrone
- non ha una situazione di sovraffollamento
- non ha gatti in gabbia
- non inizia subito a parlare di soldi
- non sterilizza precocemente
- non vende cuccioli senza avere la garanzia che vengano sterilizzati
- non risparmia sul cibo (=non dà crocchette da discount)

Beh, spero che queste informazioni possano essere utili alla tua amica, e auguri per il nuovo micetto!
alimiao è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-01-2019, 07:07   #3
Profilo Utente
Riri
Gattino
 
Utente dal: 08 2018
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 374
Predefinito Re: Consigli allevamento ragdoll e info varie

Grazie Alimiao, e specifico, anche se credevo di essere stata chiara nel primo messaggio: certo che la mia amica sta facendo i "compitini a casa", come li chiami tu. Non mi ha delegato nulla, non è venuta da me dicendo: ehi, tu che ne sai qualcosa, trovami il gatto, o cose del genere. Tutt'altro.
Sta seguendo pagine inerenti il ragdoll (non so se i club di razza che mi hai linkato, le girerò i link di corsa). Semplicemente, dato che a differenza sua ho qualche esperienza con il mondo dell'allevamento felino, semplicemente volevo affiancarla nella scelta, dato che già se si parla di allevamento in casa o ci sono foto di bei micetti tende a innamorarsi.
La sto spingendo afare attenzione ai parametri che mi hai segnalato e di cui ti ringrazio, per esempio io non le avevo fatto notare la questione della sterilizzazione precoce, sia perché, sbagliando forse, mi sembra ancora evenienza rara, sia perché credo la disgusterebbe non poco e agirebbe di testa sua evitando di prendere il gatto, ma comunque è bene farlo presente.
Grazie anche per avermi segnalato le malattie a cui sono predisposti, e per avermi segnalato allevamenti fuori Abruzzo... Guarda, le avevo proposto anche di vedere se ci fosse qualcosa qua nella mia zona, ma ovviamente prima guarda le zone limitrofe, anche se immagino non avrebbe problemi a spostarsi, se necessario.
In ogni caso grazie di tutto, sei stata molto esaustiva e puntuale. E perdona i toni forse un po' bruschi, ma non sono la persona che si prende in carico cose del genere a scatola chiusa, semplicemente là dove posso offro aiuto e consiglio, trattandosi di un mondo che per chi è alle prime armi potrebbe essere insidioso, purtroppo ne ho visti i risultati.
Riri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-01-2019, 10:19   #4
Profilo Utente
alimiao
Gattone
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,260
Predefinito Re: Consigli allevamento ragdoll e info varie

Ciao Riri, perdonami la mia era un po' una punzecchiatura, sono sicura che la tua amica sa quello che fa...

Comunque ho dimenticato di includere fra le cose che un allevatore non deve fare (anche se è scontata) il fatto di cedere cuccioli sotto i tre mesi. Inoltre è importante conoscere anche la percentuale di inbreeding, dato per scontato che più bassa è meglio è, ora io non so quale sia quella media/tollerabile per i ragdoll, questo probabilmente te lo saprebbero dire i club d razza.

Inoltre volevo aggiungere qnche che la cosa fondamentale secondo me è trovare un allevatore serio e appassionato, questo non per forza significa l'allevatore perfetto o il più titolato o quello che sulla carta dà più garanzie. Con questo voglio dire che ovviamente, nessuno vorrebbe il gatto malato, e nel limite del possibile bisogna partire con le migliori premesse (genitori testati per malattie genetiche, inbreeding basso, ecc), ma stiamo comunque parlando di esseri viventi, un tasso di imprevisto c'è sempre. Proprio per questo è importante che con l'allevatore si instauri un certo tipo di relazione di fiducia, insomma so che è difficile giudicare le persone dopo pochi contatti, ma idealmente l'idea dovrebbe essere non tanto di trovare l'allevatore che "ci metto la mano sul fuoco non mi venderà mai un cucciolo malato", ma trovare l'allevatore che "ci metto la mano sul fuoco se un cucciolo che mi vende dovesse risultare malato mi darà tutto il sostegno morale e materiale, si farà in quattro, si metterà in discussione e affronteremo la cosa insieme, non sparirà da un giorno all'altro lasciandomi sola, o peggio si metterà sulla difensiva diventando aggressivo sentendosi messo in discussione".

Insomma un bravo allevatore deve essere prima di tutto un bravo essere umano, uno di cui a pelle diresti "questo mi piacerebbe averlo come amico" perchè ti fa sentire in sintonia, uno che potrebbe stare ore a parlare dei suoi gatti descrivendone la personalità (e non solo le caratteristiche di razza). Insomma spero di aver reso l'idea.
alimiao è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-01-2019, 10:59   #5
Profilo Utente
Riri
Gattino
 
Utente dal: 08 2018
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 374
Predefinito Re: Consigli allevamento ragdoll e info varie

Figurati Alimiao, sono io ad aver reagito in modo più brusco del mio solito, questo perché mi sembrava chiaro che il mio intento non era: le trovo il ragdoll io e lo faccio in uno schiocco di dita, anche perché mi pare di aver specificato che la mia amica, giustamente, non cerca nulla nell'immediato, vuoi per la perdita del suo amato micio ancora fresca, vuoi perché si rende conto di quanto non sia un affare di poco conto e che si sbriga in un attimo, premesse che secondo me sono positive, al di là del fatto che conosco la serietà della persona.
Verissimo, il non cedere prima dei tre mesi sembra scontato, tanto che con lei nemmeno ne abbiamo parlato, ma non lo è visti certi annunci raccapriccianti che vedo in giro in cui si millantano cuccioli di quaranta giorni abituati a tiragraffi e lettiera e che, naturalmente, hanno un prezzo irrisorio rispetto a un micetto allevato con serietà e impegno, ma qui il discorso finisce altrove.
Concordo anche sul rapporto corretto che si deve instaurare con l'allevatore: un'altra mia cara amica prese anni fa una maine da un'allevatrice con la quale strinse un rapporto saldo di amicizia e che dopo diverso tempo si offrì di affiancarla qualora avesse voluto intraprendere anche lei il percorso dell'allevamento, cosa che non successe per svariate ragioni, non ultima l'impegno e lo studio che l'allevamento comporta. Ma ho sempre invidiato (benevolmente) il loro rapporto, pensando che se mai prenderò un gatto di razza mi piacerebbe poter mantenere un tale grado di vicinanza all'allevatore, se non proprio di amicizia, cosa che auguro ora alla mia amica nell'acquisto del ragdoll.
Lei però spesso pecca forse di buona fede, e quindi spero si muova abbastanza agilmente da evitare sorrisi e micetti teneri dietro le cui belle apparenze si possono nascondere scorrettezze o un allevatore che si defila al primo inconveniente, speriamo bene.
Riri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-01-2019, 13:50   #6
Profilo Utente
morghi
Moderatore
 
L'avatar di  morghi
 
Utente dal: 01 2008
Paese: Parma
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 6,247
Predefinito Re: Consigli allevamento ragdoll e info varie

Riri se vuoi mandarmi il nome dell'allevamento in privato posso aiutarti...
I consigli sono sempre i soliti...

a parte i test genetici, gli screen (ecocardio ed ecoreni), l'avere un allevamento registrato in una associazione e il non cedere cuccioli prima delle 12 settimane...

visitare l'allevamento e controllare che sia pulito, che i cuccioli abbiano modo di socializzare sia con gli umani che con gli altri gatti, che ci siano spazi adeguati...
parlare con l'allevatore e capire se è una persona di cui ci si possa fidare...
assicurarsi che l'allevatore sottoscriva un contratto in cui si impegna a cedere il cucciolo sano, e in cui si prenda la responsabilità di eventuali tare genetiche....


... A meow massages the heart ...
morghi non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:17.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2019.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara