Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Malattie dei gatti: Richieste di aiuto e consigli

Notizie

Malattie dei gatti: Richieste di aiuto e consigli In questa sezione potrete chiedere consigli e scambiarvi pareri sulle principali malattie feline che colpiscono i mici, ricordandovi che il forum NON sostituisce in nessun caso l'intervento del veterinario

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 19-01-2020, 17:50   #1
Profilo Utente
carola88b
Cucciolo
 
Utente dal: 06 2013
Messaggi: 68
Predefinito dermatite con sospetto di granuloma

Buonasera a tutti, ho bisogno nuovamente dei vostri preziosi consigli.
Mi riallaccio alla discussione di qualche anno fa:

https://www.micimiao.net/forum/showthread.php?t=117839

la micia in questione è sempre la stessa. A distanza di tempo, si è ripresentato il problema del prurito credo, perchè non smetteva di leccarsi, provocandosi abrasioni.
La veterinaria l'ha inquadrata come dermatite da stress. Quindi di nuovo di cortisone, antibiotico e zincogen.

A distanza di un paio di anni ritorna il problema.
Tuttavia questa volta il cortisone, inziato da un mese, sta letamente facendo meno effetto, in quanto la micia ha ricominciato a leccarsi in modo spasmodico sulla pancia e anche interno coscia. Ogni tanto la vedo che si strappa il pelo sulla schiena.

Come cibo le diamo attualmente oasy di umido e secco della feringa per gatti anziani, avendo ormai 10 anni più o meno.

Ho contattato un altro veterinario, forse sarà il quarto che vedo. Questo mi è sembrato un po' più serio, perchè mi ha detto che bisogna fare un raschiato cutaneo e forse successivamente una biopsia. Mi ha fatto diverse ipotesi,, dalla semplice intolleranza al granuloma. Per ora restano ipotesi perchè non sono riuscita a portare la micia.
In questo senso purtroppo lei non è affatto manipolabile e bisognerebbe sedarla per forza di cose purtroppo. Per metterla in gabbia dobbiamo praticamente essere in due e farci nuove mani e braccia.
In ogni caso mi ha detto che sarebbe necessario, iniziare a provare un tipo di alimentazione ipoallergenica.
Premetto che la porterò il prima possibile in visita, ma per problemi di varia natura non riuscirò nell'immediato. Allora stavo pensando di attuare questa strategia leggendo qualche post sparso sul forum:
- inziare ciclo di cibo ipoallergenico. Ho visto che consigliate stuzzy, schesir, monge monoprot. Piccola parentesi. Il veterinario è deciso più sulle crocchette che umido, ma qui mi è sembrato di leggere che non è il top affidarsi solo a cibo secco per la presenza di cereali o altro.
- sospendere gradualmente cortisone, che sto già andando a scalare gradatamente
- iniziare integrazione di ribes pet o redonyl.
Visto che farò un ordine online per questi prodotti, quale pensate sia un buon compromesso di qualità/prezzo? Sia per quanto riguarda il cibo che gli integratori.
Vi ringrazio in anticipo per le preziose informazioni
carola88b non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-01-2020, 20:12   #2
Profilo Utente
Malinka
Guest
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Ciao, ho letto il vecchio post per cercare di capire meglio quale potrebbe essere il problema.
Tra le varie ipotesi fatte dal veterinario la più probabile mi sembra proprio l'intolleranza alimentare e prima di andare a pensare a granulomi, raschiato e biopsia comincerei a puntare proprio sull'alimentazione.

Intolleranze e allergie possono verificarsi anche mangiando alimenti che non hanno mai provocato problemi; è una questione di accumulo e/o di stimolo ripetuto nel tempo, complice un qualsiasi motivo, come uno stato di stress, un abbassamento delle difese immunitarie o al contrario una risposta eccessiva del sistema immunitario.

Intanto fai benissimo a sospendere il cortisone.

Sul fronte del cibo, lascia perdere il cosiddetto ipoallergenico, che può fare più male che bene.
E lascia perdere anche le marche che hai citato che sono di qualità piuttosto scarsa.
Lascia perdere anche il senior, è solo una strategia di marketing; il gatto che sia adulto, anziano o...decrepito ha solo bisogno di cibi a base di proteine animali di alta qualità.

Incomincia una dieta ad esclusione, dando per alcune settimane tassativamente un solo tipo di proteina, per esempio solo manzo, solo pollo, solo canguro, ecc.
Leggi attentamente le etichette, se acquisti online leggi la composizione...e nel contempo affidati al Cielo.
Per quale motivo? Ecco qui -->https://www.micimiao.net/forum/showthread.php?t=125130 (messaggio n° 7)

Lascia perdere il secco, qualsiasi secco; tutti indistintamente contengono carboidrati; che siano cereali, legumi, tuberi, una percentuale è indispensabile per il processo di estrusione che permette di ottenere la forma stabile dei croccantini; funzionano praticamente da collante; se non ci fossero, nelle confezioni ci sarebbe solo polvere grossolana.

Che il tuo veterinario sia orientato sui croccantini non meraviglia per niente; purtroppo la maggior parte dei veterinari ha questa convinzione ai limiti della fissazione circa la bontà del secco, e la sua idoneità all'alimentazione del gatto.
Purtoppo queste loro convinzioni non si basano su prove scientifiche serie, in quanto le ricerche in merito sono generalmente finanziate e quindi pilotate dagli esperti delle aziende produttrici di pet food.
Non capisco come i veterinari possano accettare e quel che è peggio consigliare ai clienti, un tipo di alimentazione così innaturale, così artefatta e soprattutto così deleteria per la salute del gatto.
Proprio loro, che avrebbero il dovere di informarsi seriamente, troppo spesso si limitano a recepire supinamente le inesattezze e le falsità che escono da ricerche inficiate da chiari conflitti di interesse.

Tornando al cibo, ricorda che la maggior parte delle intolleranze è data proprio dai cereali e altre fonti vegetali di carboidrati, che l'apparato digerente del gatto, carnivoro obbligato, non è in grado di elaborare e assimilare correttamente.
Anche il pollo è una delle più frequenti cause di intolleranza/allergia; purtroppo a causa del basso costo è quasi onnipresente nel pet food, sia nel secco che nell'umido.
Le intolleranze possono dipendere anche dagli additivi utilizzati per produrre il pet food, come gli addensanti, i gelificanti e tutte quelle altre sostanze che che mai potremo sapere cosa sono, in quanto sono additivi tecnologici e come tali non vige l'obbligo di dichiararli in etichetta.
Come vedi, siamo proprio malmessi.

Marche di umidi monoproteici di ottima qualità sono per esempio GranataPet, Animonda Carny, Mac'S, Catz finefood; altri utenti del forum ti sapranno dare indicazioni su altri ottimi prodotti.

Se alla tua gatta piacesse, le farebbe senz'altro bene un alimento non artefatto, quindi carne cruda o anche cotta in casa, senza condimenti e senza sale; acquistando tu stessa la materia prima avresti la matematica certezza di darle un vero monoproteico.

Benissimo il Ribes Pet. Del Redonyl non ti so dire nulla, non mi è mai capitato di utilizzarlo; ne ho sentito parlare, ma non ho mai approfondito, non so neppure cosa contenga.
  Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-01-2020, 22:28   #3
Profilo Utente
laura
Supergatto
 
L'avatar di  laura
 
Utente dal: 03 2007
Paese: Settimo Milanese ma sono di Massa
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 3,712
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Ciao, ho visto la data del tuo vecchio post e quindi mi ci ritrovo...nello stesso anno sono cominciati i problemi di Milo. Lui all'inizio si grattava un pò più del solito e cominciava a perdere pelo in alcuni punti delle orecchie e sulla testa ( è arrivato ad avere una piccola zona completamente liscia) Tutto questo cominciava sempre nel periodo estivo (MIlo e gli altri 2 gatti che abbiamo vivono solo in casa) per poi passare con l'arrivo della stagione più fredda dove il pelo tornava. All'inizio la vet aveva pensato alle pulci ma come ho detto vive esclusivamente in casa. Comunque questa storia si è ripetuta con episodi più o meno estesi. Lo scorso anno abbiamo cominciato a pensare che fosse il cibo e quindi vai di cibo sensitive...schiume varie e cortisone, con l'arrivo del freddo sparisce tutto.

Quest'anno abbiamo cominciato in maggio....Milo si grattava in continuazione, gli sono spuntati foruncolini sulla schiena, sulla testa, sulla pancia al che ha cominciato anche a leccarsi talmente tanto che si è procurato delle lesioni...di nuovo cortisone, creme antibiotiche e vestito per via che non si leccasse. Insomma arriviamo in queste condizioni a settembre con un interno coscia purulento e lesionato...andiamo dalla vet che ci dice che a questo punto potrebbe essere un'allergia o peggio per cui ci dice che vorrebbe fare una biopsia e tutta una serie di test allergici. Le diciamo che ci pensiamo su (la spesa era veramente eccessiva per noi) e quindi decidiamo di portarlo in un'altra clinica veterinaria e parliamo con una vet specialista in dermatologia. Le spieghiamo tutta la trafila e la sua conclusione è stata quella che si, può essere un'allergia ma probabilmente stagionale visto che si era sempre risolta dopo l'estate. Intato Milo aveva un'infezione in corso alla zampa che non era proprio stata presa in considerazione. Bene, abbiamo fatto cortisone in 2 cicli (una iniezione al mese) pomata antibiotica, poi siamo passati ad una all'ozono (tutto ciò con collare Elisabetta per circa 2 mesi e mezzo)

I risultati si sono cominciati a vedere quasi subito, migliorava giorno dopo giorno ma solo una piccola parte nella zampa e sulla pancia resistevano e quindi la Vet ha fatto anche un trattamento laser (per l'infezione e cicatrizzazione) Infine per concludere una infiltrazione direttamente nella parte sulla zampa. Posso dire che è stata dura ma credo che ne siamo usciti....Venerdi abbiamo il controllo .

PS. Non ho scritto che ha fatto il citologico dove si evincevano eosinofili compatibili con un granuloma.


Come cibo stiamo dando crocchette Farmina Ultrahypo e come umido un monoproteico all'anatra.

Di dove sei?

ciao


Aisha sarai sempre con me..mi manchi
laura non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 00:17   #4
Profilo Utente
carola88b
Cucciolo
 
Utente dal: 06 2013
Messaggi: 68
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Grazie mille per i vostri consigli... Anche io penso che ormai una parte di vet sia orientata più su fattore business che sul benessere degli animali. Magari mi sbaglio, ma è la mia percezione.

Mi dirigo su quelle marche menzionate più su? Stavo guardando su zooplus, e per certi versi economicamente sono anche covenienti. In realtà c'è stato un periodo che le abbiamo provate, ma i nostri gatti schifano all'inversomile il patè, per questo poi ho preso straccetti della marca oasy.
Mi rendo conto che per il benessere dell'animale sarebbe quasi ideale un'alimentazione naturale, con cibo "vero", ma inizia a diventare veramente dispendioso e impegnativo. Se escludo il pollo, gia passando a tacchino, anatra o vitello la spesa inizia ad alzarsi.
Sembra antipatico da dire, ma diciamo che economicamente ora sono un po' limitata...
Intanto vorrei ordinare sicuramente il ribes pet, e vedere come va, magari ritentando la monoproteica.

Quindi in sostanza è meglio l'umido delle crocchette? Il secondo gatto che ho preso non se lo fila per niente, come non si fila nemmeno carne e pesce crudo. Mentre la micia malata impazzisce appena sente odore di carne "fresca"

Vorrei provare per tentativi un paio di settimane. Dite che come tempistiche è troppo poco per capire se mi sto muovendo nella giusta direzione?

Io sono in provincia di Trento. Nella vecchia discussione mi avevano segnalato una clinica. Ho mandato una mail ma sto ancora aspettando la risposta. Domani in mattinata provo a sentirli per capire se hanno un qualche tipo di suggerimento.
Per il resto tengo incrociato sperando che non peggiori ulteriormente

Edit: sono questi gli integratori?
https://www.amazon.it/SICIL-ZOOTECNI...9479468&sr=8-6

Ultima Modifica di carola88b; 20-01-2020 at 00:20. Ragione: aggiunta link
carola88b non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 09:20   #5
Profilo Utente
Malinka
Guest
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Se sai già che schifano quelle marche, comprandole rischi seriamente di fare un buco nell'acqua.
Poi fammi capire: il micio che non si fila l'umido mangia solo croccantini? La micia malata invece mangia sia croccantini che umido Oasy straccetti?
Oasy straccetti non è un cibo completo, è un complementare e di solito è 1000 volte più gradito dell'umido completo.
Se un gatto ha già difficoltà ad accettare umidi completi, abituandolo al complementare è quasi certo ti schiferà il completo.

Certo che l'umido è meglio del secco; non avessero mai inventato i croccantini, quanti gatti avrebbero evitato di ammalarsi di IRC, quante allergie e intolleranze in meno, quante preoccupazioni in meno per la salute dei loro animali per gli stessi proprietari!
Quanti soldi risparmiati in visite veterinarie, analisi, farmaci...e di conseguenza quanti soldi in meno nelle tasche dei veterinari...
In merito al secco, hai già letto il parere di due autorevoli veterinari, Maria Mayer e Valerio Guiggi?

Un paio di settimane per provare la dieta ad esclusione penso che siano già sufficienti per vedere se ci sono dei miglioramenti anche piccoli.
Ovvio che se decidi per la dieta ad esclusione la gatta non dovrà assaggiare neppure una minima briciola di altro cibo, altrimenti vanificherai la prova, quindi fa' attenzione che non abbia accesso al cibo dell'altro gatto, non deve neppure poter leccare il suo piatto vuoto.

Sono d'accordo con te; il cibo naturale, in parole povere le carni "vere" al chilo costano più del secco e mediamente anche della maggior parte degli umidi.
Tuttavia ci sono pessimi umidi di notissime marche, per di più amatissime dai veterinari, che costano anche il doppio e più rispetto al pollo o a uno spezzatino di bovino adulto.

Io non compro mai anatra, quaglia, coniglio, tacchino, agnello, perché hanno un costo per me proibitivo e per di più calcolando lo scarto (ossa) utilizzare questi tipi di carne sarebbe per me un autentico suicidio finanziario.

Compro solo pollo e bovino adulto (al supermercato; i macellai mi pelerebbero!)
Scelgo tagli "poveri" tipo spezzatino, che però sono i migliori per l'alimentazione del gatto, in quanto hanno pellicine, nervetti, grasso; una carne tutta magra non andrebbe per niente bene, in quanto carente di molte importanti sostanze nutritive.
Faccio anche cuocere del pollo insieme a maiale e bovino, perché una delle gatte non gradisce il crudo.

Gli integratori sono proprio quelli della foto.
  Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 10:42   #6
Profilo Utente
laura
Supergatto
 
L'avatar di  laura
 
Utente dal: 03 2007
Paese: Settimo Milanese ma sono di Massa
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 3,712
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Io ho preso un umido all'anatra da Maxizoo. La.marca è Select Gold, Pure. È dispendioso anche per noi perché purtroppo lo si trova solo da loro. Abbiamo provato varie marche ma questo gli piace ( lui è schizzinoso) e fortunamente gli.altri due lo schifano. Come dicevo la nostra nuova vet esclude allergia alimentare ma per il momento andiamo avanti ancora con questo cibo e con le crocchette Farmina. Da Settembre tra terapie e cibo ci è costato un occhio ma non è che avevamo alternative. Il mio consiglio è quello di farti seguire da un vet dermatologo.


Aisha sarai sempre con me..mi manchi
laura non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 11:03   #7
Profilo Utente
carola88b
Cucciolo
 
Utente dal: 06 2013
Messaggi: 68
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
Se sai già che schifano quelle marche, comprandole rischi seriamente di fare un buco nell'acqua.
Poi fammi capire: il micio che non si fila l'umido mangia solo croccantini? La micia malata invece mangia sia croccantini che umido Oasy straccetti?
Oasy straccetti non è un cibo completo, è un complementare e di solito è 1000 volte più gradito dell'umido completo.
Se un gatto ha già difficoltà ad accettare umidi completi, abituandolo al complementare è quasi certo ti schiferà il completo.

Certo che l'umido è meglio del secco; non avessero mai inventato i croccantini, quanti gatti avrebbero evitato di ammalarsi di IRC, quante allergie e intolleranze in meno, quante preoccupazioni in meno per la salute dei loro animali per gli stessi proprietari!
Quanti soldi risparmiati in visite veterinarie, analisi, farmaci...e di conseguenza quanti soldi in meno nelle tasche dei veterinari...
In merito al secco, hai già letto il parere di due autorevoli veterinari, Maria Mayer e Valerio Guiggi?

Un paio di settimane per provare la dieta ad esclusione penso che siano già sufficienti per vedere se ci sono dei miglioramenti anche piccoli.
Ovvio che se decidi per la dieta ad esclusione la gatta non dovrà assaggiare neppure una minima briciola di altro cibo, altrimenti vanificherai la prova, quindi fa' attenzione che non abbia accesso al cibo dell'altro gatto, non deve neppure poter leccare il suo piatto vuoto.

Sono d'accordo con te; il cibo naturale, in parole povere le carni "vere" al chilo costano più del secco e mediamente anche della maggior parte degli umidi.
Tuttavia ci sono pessimi umidi di notissime marche, per di più amatissime dai veterinari, che costano anche il doppio e più rispetto al pollo o a uno spezzatino di bovino adulto.

Io non compro mai anatra, quaglia, coniglio, tacchino, agnello, perché hanno un costo per me proibitivo e per di più calcolando lo scarto (ossa) utilizzare questi tipi di carne sarebbe per me un autentico suicidio finanziario.

Compro solo pollo e bovino adulto (al supermercato; i macellai mi pelerebbero!)
Scelgo tagli "poveri" tipo spezzatino, che però sono i migliori per l'alimentazione del gatto, in quanto hanno pellicine, nervetti, grasso; una carne tutta magra non andrebbe per niente bene, in quanto carente di molte importanti sostanze nutritive.
Faccio anche cuocere del pollo insieme a maiale e bovino, perché una delle gatte non gradisce il crudo.

Gli integratori sono proprio quelli della foto.
Grazie Malinka, sei stata molto esaustiva.
Mi spiego meglio perchè ho fatto un po' di confusione.
In casa ho due mici, Black maschio castrato, e Grey, la micia malata. Grey mangia tutto indistamente, in passato era più schizzinosa, adesso qualsiasi cosa, un giorno mi ha rubato anche degli spinaci da piatto.
L' altro gatto, lascia sempre umido e adora le crocchette. Lo smangiucchia fino all'ora di pranzo in pratica, e qualcosa glielo frega anche Grey.
Ad entrambi do oasy come umido e feringa come crocchette. Ero convinta che fossero alimenti se non ottimi almeno buoni...

Mi rendo conto che questa cosa va fatta e che sarà abbastanza impegnativo su ogni fronte, ma devo cercare di semplificare e tagliare costi e tempo laddove sia possibile.

Per quanto riguarda l'alimentazione naturale, avevo letto che alla lunga va dosata anche taurina perchè rischia di non essere completa, oppure ho letto informazioni errate?

Pomeriggio faccio un salto al negozio di animali e prima di fare un mega ordine prendo delle bustine di prova.
carola88b non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 11:23   #8
Profilo Utente
Zampetta16
Gattone
 
L'avatar di  Zampetta16
 
Utente dal: 03 2017
Regione: Sardegna
Gatti: 2
Messaggi: 1,603
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Ciao Carola.
Articolo che parla in modo sintetico delle reazioni avverse al cibo:
http://valerioguiggi.it/allergie-int...ze-cane-gatto/

Aggiungo alcune informazioni/osservazioni basate su un mix di altri articoli sull'argomento, esperienza diretta e esperienze lette nel forum.
L'allergia alimentare (che porta ai problemi dermatologici) può assere causata da una o più proteine animali o vegetali, da additivi tecnologici del cibo industriale, da sostanze che rimangono nelle carni.
Il cibo chiamato ipoallergenico come funziona? Contiene proteine idrolizzate, diciamo predigerite, in questo modo l'allergene è già modificato, il corpo non lo riconosce e la reazione allergica non c'è.
Può funzionare se l'allergia è verso determinate proteine animali, se invece è verso altro, non serve a nulla. Il secco soprattutto, che contiene mille altre cose, non è di grande aiuto.
Può aiutare per capire meglio quale sia la causa, per migliorare la situazione del gatto per un po', ma vanno dati per un periodo di tempo breve, e dopo si deve comunque procedere a capire la causa precisa e introdurre cibi "normali".
Cibo con una sola proteina animale. Intanto non abbiamo la certezza che ci sia davvero solo quella proteina, inoltre conterrebbe comunque gli additivi vari o gli antibiotici della carne.
Se scegli una sola proteina animali, devi proseguire con solo quella per un tot di tempo.
E dovrebbe essere una carne diversa da quelle abitualmente presenti nella dieta.

Lo strumento più efficace per identificare un'allergia alimentare è dare un solo tipo di carne fresca, cruda o cotta. Se la gatta non è abituata, non è un passaggio semplice. Tieni presente però che potrebbe essere necessario farlo per venire a capo del problema e che sarebbe opportuno rivolgersi a un esperto in nutrizione che possa darti indicazioni anche su quando e cosa reintrodurre nella dieta.

Col nostro gatto abbiamo scelto una strada più semplice, ma non era grave quanto il tuo, e per fortuna è bastato.
Estate 2018, il gatto ha problemi respiratori importanti e contemporaneamente appaiano delle crosticine, che provocano prurito e conseguenti lesioni da grattamento.
Da una parte curiamo il problema respiratorio, c'è voluto un po'.
Dall'altra cominciamo a eliminare alcuni cibi.
Tolto del tutto il secco, ne mangiava cmq poco, tolte uova, latte, formaggi, tolte alcune scatolette "varie", che davamo raramente.
Continuiamo a dare e variare le marche di qualità buona, di gusti diversi, il crudo (pollo e manzo).
Marche usate, gusti vari, (e che consiglio come marche su ZP) Animonda carny, Feringa, Mac's, Leonardo, Wild Freedom.
Contemporaneamente, Ribes Pet, noi lo abbiamo preso in gocce. Retopix spray, per alleviare prurito e lenire la pelle.
La situazione migliora, notiamo che il pesce cotto e i gusti al pesce, provocano la comparsa di crosticine, li eliminiamo.
Tempo un paio di mesi, le crosticine non sono più comparse.
A distanza di tempo, può mangiare senza che compaiano le crosticine, anche latte, uova e pesce, anche se con questo continuiamo a darne poco.
Quale è stata la causa? Probabilmente il suo sistema immunitario era messo a dura prova dall'infezione respiratoria, era costantemente in lotta, e in questo pasticcio è subentrato anche l'attacco ad altri ingredienti. Cibi di qualità mediocre, anche se dati sporadicamente, e sicuramente il secco, più difficili da elaborare, peggioravano il quadro.

Cosa consigliarti?
Sì al ribes pet, in perle o gocce che sia.
Si allo scalare il cortisone, nel modo corretto, graduale, in questo il vet può essere d'aiuto.
Il secco per me va eliminato del tutto, ha troppi ingredienti, ed è comunque un cibo che andrebbe eliminato o ridotto di molto in tutti i gatti.
Puoi provare un umido ipoallergenico, per vedere se con le proteine idrolizzate migliora, ma verifica gli ingredienti, mi pare che in genere contengano anche cereali, che non sono d'aiuto.
Puoi scegliere la strada del monoproteico industriale, una sola proteina per almeno due settimane però sarebbe meglio un gusto che il suo corpo non conosce o che mangia raramente.

Al momento, quanto secco e quanto umido mangia?
L'umido lo mangia volentieri? Mangia solo Oasy? Quale? Vaschetta, lattina?

Ah, e bene che si faccia un accurato controllo dermatologico.
Forza!
Zampetta16 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 12:00   #9
Profilo Utente
carola88b
Cucciolo
 
Utente dal: 06 2013
Messaggi: 68
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Quote:
Originariamente inviato da Zampetta16 Visualizza Messaggio
Ciao Carola.
Articolo che parla in modo sintetico delle reazioni avverse al cibo:
http://valerioguiggi.it/allergie-int...ze-cane-gatto/

Aggiungo alcune informazioni/osservazioni basate su un mix di altri articoli sull'argomento, esperienza diretta e esperienze lette nel forum.
L'allergia alimentare (che porta ai problemi dermatologici) può assere causata da una o più proteine animali o vegetali, da additivi tecnologici del cibo industriale, da sostanze che rimangono nelle carni.
Il cibo chiamato ipoallergenico come funziona? Contiene proteine idrolizzate, diciamo predigerite, in questo modo l'allergene è già modificato, il corpo non lo riconosce e la reazione allergica non c'è.
Può funzionare se l'allergia è verso determinate proteine animali, se invece è verso altro, non serve a nulla. Il secco soprattutto, che contiene mille altre cose, non è di grande aiuto.
Può aiutare per capire meglio quale sia la causa, per migliorare la situazione del gatto per un po', ma vanno dati per un periodo di tempo breve, e dopo si deve comunque procedere a capire la causa precisa e introdurre cibi "normali".
Cibo con una sola proteina animale. Intanto non abbiamo la certezza che ci sia davvero solo quella proteina, inoltre conterrebbe comunque gli additivi vari o gli antibiotici della carne.
Se scegli una sola proteina animali, devi proseguire con solo quella per un tot di tempo.
E dovrebbe essere una carne diversa da quelle abitualmente presenti nella dieta.

ok, quindi alla fine sarebbe meglio dirottare su monoproteico e stop, perchè rischio che comunque riappaia appena stacco l'ipoallergenico senza in realtà capire a cosa è veramente allergica.


Lo strumento più efficace per identificare un'allergia alimentare è dare un solo tipo di carne fresca, cruda o cotta. Se la gatta non è abituata, non è un passaggio semplice. Tieni presente però che potrebbe essere necessario farlo per venire a capo del problema e che sarebbe opportuno rivolgersi a un esperto in nutrizione che possa darti indicazioni anche su quando e cosa reintrodurre nella dieta.

Mi rendo conto che questo sarebbe il passo migliore, purtroppo non credo di riuscire. Sia con spostamenti che economicamente parlando. Ci si è appunto rotta la macchina e posso fare pur volendo, solo piccoli tragitti. Tanto più che la gatta appena vede il trasportino diventa un demonio.


Col nostro gatto abbiamo scelto una strada più semplice, ma non era grave quanto il tuo, e per fortuna è bastato.
Estate 2018, il gatto ha problemi respiratori importanti e contemporaneamente appaiano delle crosticine, che provocano prurito e conseguenti lesioni da grattamento.
Da una parte curiamo il problema respiratorio, c'è voluto un po'.
Dall'altra cominciamo a eliminare alcuni cibi.
Tolto del tutto il secco, ne mangiava cmq poco, tolte uova, latte, formaggi, tolte alcune scatolette "varie", che davamo raramente.
Continuiamo a dare e variare le marche di qualità buona, di gusti diversi, il crudo (pollo e manzo).
Marche usate, gusti vari, (e che consiglio come marche su ZP) Animonda carny, Feringa, Mac's, Leonardo, Wild Freedom.
Contemporaneamente, Ribes Pet, noi lo abbiamo preso in gocce. Retopix spray, per alleviare prurito e lenire la pelle.
La situazione migliora, notiamo che il pesce cotto e i gusti al pesce, provocano la comparsa di crosticine, li eliminiamo.
Tempo un paio di mesi, le crosticine non sono più comparse.
A distanza di tempo, può mangiare senza che compaiano le crosticine, anche latte, uova e pesce, anche se con questo continuiamo a darne poco.
Quale è stata la causa? Probabilmente il suo sistema immunitario era messo a dura prova dall'infezione respiratoria, era costantemente in lotta, e in questo pasticcio è subentrato anche l'attacco ad altri ingredienti. Cibi di qualità mediocre, anche se dati sporadicamente, e sicuramente il secco, più difficili da elaborare, peggioravano il quadro.

Ho contattato un negozio dove vado spesso e purtroppo non tratta quei marchi li, forse appunto perchè vendono poco essendo anche di una certa qualità. Mi ha nominato Monge, Stuzzy, Equilibra e Almo Nature.


Cosa consigliarti?
Sì al ribes pet, in perle o gocce che sia.
Si allo scalare il cortisone, nel modo corretto, graduale, in questo il vet può essere d'aiuto.
Il secco per me va eliminato del tutto, ha troppi ingredienti, ed è comunque un cibo che andrebbe eliminato o ridotto di molto in tutti i gatti.
Puoi provare un umido ipoallergenico, per vedere se con le proteine idrolizzate migliora, ma verifica gli ingredienti, mi pare che in genere contengano anche cereali, che non sono d'aiuto.
Puoi scegliere la strada del monoproteico industriale, una sola proteina per almeno due settimane però sarebbe meglio un gusto che il suo corpo non conosce o che mangia raramente.

Al momento, quanto secco e quanto umido mangia?
L'umido lo mangia volentieri? Mangia solo Oasy? Quale? Vaschetta, lattina?

Ah, e bene che si faccia un accurato controllo dermatologico.
Forza!
Allora, secco siamo sui 60 gr scarsi al gg, mentre umido 40 g al gg-

Il secco è questo
https://www.zooplus.it/shop/gatti/ci.../senior/684848

umido
https://www.cocoricoshop.it/index.ph...roduct_id=8988

Mangia volenteri tutto, ma l'ultima volta che ho provato, forse un anno fa, la mousse e il patè li schifavava abbastaza. Per il resto non ho provato altre marche di recente. Pensare che in passato le davo cibo ancora più scarso, ma non ha mai avuto nessun problema. Sarà forse anche con l'anvanzare dell'età il suo organismo diventando più delicato ha manifestato questo tipo di sfogo. Avrei optato anche per il collare, ma è veramente ingestibile. Per quanto alle volte sia coccolona , ovviamente sempre a modo suo, è in grado di trasformarsi in una tigre. Ho ancora la cicatrice dell'ultimo graffio...
Sicuramente ordinerò il ribes pet quanto prima, vedo se riesco a prenderlo direttamente in negozio per iniziare subito la cura. Giusto oggi ho notato che ha ricominciato a strapparsi il pelo dalla schiena e leccarsi in modo continuo la pancia
carola88b non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-01-2020, 15:17   #10
Profilo Utente
Zampetta16
Gattone
 
L'avatar di  Zampetta16
 
Utente dal: 03 2017
Regione: Sardegna
Gatti: 2
Messaggi: 1,603
Predefinito Re: dermatite con sospetto di granuloma

Carola, credo dovresti interessarti al tema dell'alimentazione felina in generale.
Ho cominciato anni fa, ho impiegato mesi a capirne qualcosa, continuo a leggere e confrontarmi.
Le informazioni che apprendo si mescolano all'esperienza diretta coi nostri due gatti e a quella indiretta dei gatti degli utenti del forum e dei conoscenti.

Dovrei scrivere un papiro e linkarti un po' di cose per esporti il perché ritengo che l'alimentazione della tua gatta non sia corretta, perché secondo me la esponga al rischio di diversi problemi. La genetica, e quindi la predisposizione ad alcune malattie, credo continui a farla da padrona, negli animali e negli umani. Ma un'alimentazione più corretta, una vita più appagante e meno stressante hanno anch'esse un ruolo davvero importante secondo me.

60 gr di secco sono un'enormità, il resto sono 40 gr di umido complementare. Dai sempre questo gusto o altri che contengono comunque pesce? Tutti i giorni, da un anno? Hai letto l'articolo che ti ho linkato prima? La parte sull'istamina del pesce in scatola, ad esempio?

Una dieta DEVE essere varia, più marche, più gusti. Altrimenti il microbiota intestinale si impoverisce, la possibilità che si instaurino intolleranze e allergie aumenta.

Prima di andare a comprare qualcosa, ragiona un po' su cosa pensi di fare.
Se ti poni un obiettivo, se scegli una strategia, acquisti di conseguenza e porti i gatti a quest'obiettivo, in modo più o meno graduale.
Vuoi provare con una sola proteina per due settimane? Quale? Deve essere la stessa di qualsiasi cibo, secco, umido, dieta domestica.
Vuoi acquistare cibo ipoallergenico e dare solo quello?
Vuoi iniziare la transizione, ridurre il secco e introdurre umido completo per poi ragionare sulle proteine?
Zampetta16 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 16:43.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara