Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Il comportamento dei vostri a-mici

Notizie

Il comportamento dei vostri a-mici Se avete dubbi, domande o esperienze sul comportamenteo dei vostri a-mici postate qui.

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 19-10-2019, 13:17   #1
Profilo Utente
Cri_cri
Cucciolino
 
L'avatar di  Cri_cri
 
Utente dal: 01 2019
Paese: Aosta
Regione: Val D'Aosta
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 11
Smile Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Ciao a tutti!
sono iscritta da un po' e leggo sempre con interesse le discussioni traendone preziosi suggerimenti (alimentazioni, malattie ecc) ma non ho mai scritto un messaggio... ora però ho bisogno di un consiglio...
Un anno fa ho adottato un gattino rossiccio Léon per tenere compagnia alla mia Babette di due anni. Léon sin da subito si è dimostrato molto famelico con il cibo, divora tutto ciò che gli si mette davanti con estrema velocità e non è in grado di razionarsi i pasti come invece sa fare la grande, che è lenta nel mangiare e non finisce subito la sua ciotola. Fino ad oggi la ciotola di Babette era posizionata in cima ad un armadio dal quale si accede da una mensola sulla quale era in grado di saltare solo lei ed io ero tranquilla poichè il suo cibo era al sicuro. Ma da ieri Léon ha imparato a saltare su tutte le mensole di casa e , ahinoi, anche sull'armadio con il cibo di Babette!!! Panico!!! Oggi ho chiuso Babette in camera e l'ho fatta mangiare e di tanto in tanto la facevo spiluccare poiché lei non finisce subito ma mangia in tanti step così anche con le poche crocchette che somministro. Avete altri suggerimenti? pensate che il comportamento del maschietto possa cambiare? ho paura che lui si faccia fuori due ciotole e che la micia rimanga senza....inoltre la mattina quando mi appresto per andare al lavoro, oppure in altri momenti di fretta, come posso evitare di aspettare che Babette mangi nella stanza chiusa?
scusate le tante domande ma sono davvero in difficoltà...
grazie dei vostri suggerimenti e buon sabato a tutti
Cri_cri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-10-2019, 21:00   #2
Profilo Utente
iw1dov
Gattone
Sostenitore
 
Utente dal: 06 2016
Paese: Torino
Regione: Piemonte
Sesso: Uomo
Gatti: 5
Messaggi: 2,295
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Eh, bel problema... è un po' che ci penso, ma sinceramente non mi viene in mente nessun suggerimento furbo. Inutile dire che sei sola in casa e quindi non c'è nessuno in grado di aprire a Babette quando ha finito la pappa. Giusto?

Anch'io ho Lina che è vorace, e devo salvaguardare da lei la pappa di Matt. Ma lei è una cicciona e non salta; inoltre entrambi mangiano abbastanza alla svelta, quindi non ho anche il problema che uno dei due è lento a tavola.

Ma se mi trovassi nella tua situazione, penso che farei mangiare il lento in una stanza a parte, finchè non è ora di uscire di casa; dopodichè chiuderei la mensa per tutti, e poi, delle due l'una: o quello lento si da una mossa a mangiare al mattino, oppure mangerà di più la sera.

Altro non saprei... per la mia esperienza, tendo ad escludere che a Léon passi la voracità: ho sperato la stessa cosa con Lina, sena successo. Lei era una trovatella, ha fatto la fame in strada; ovviamente aveva una fame da lupo, e le ho dato da mangiare a volontà, dicendomi che doveva rifarsi, e la fame cronica le sarebbe passata.

Mi sbagliavo: non le è passata, ed in un amen è diventata un bidoncino peloso di 6,8 kg!
iw1dov non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-10-2019, 22:43   #3
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 12,746
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

La nostra lluvia mangiava anche cosi', ma poi con l'introduzione di miccia e abebe, piu' voraci, si e' adattata a fare meno pasti piu' corposi. Devo pero' dire che i miei gatti non svuotano completamente le ciotole, a meno che non si tratti di complementare o qualcosa di particolarmente appetitoso.
Non c'e' un cibo che non piaccia molto a Leon ma che piaccia a babette? Lluvia adora animonda mentre gli altri 2 lo sbocconcellano se hanno fame, per cui per il giorno lascio animonda, che resta piu' a lungo nelle ciotole.
Cosa mangiano i tuoi?
babaferu non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-10-2019, 00:22   #4
Profilo Utente
Cri_cri
Cucciolino
 
L'avatar di  Cri_cri
 
Utente dal: 01 2019
Paese: Aosta
Regione: Val D'Aosta
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 11
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Grazie delle vostre risposte!
Credo anche io che Léon dovrò tenermelo così voraciotto ahimè....

Babaferu: purtroppo non c è assolutamente nulla che a Léon piaccia meno. Divora tutto! Lui mangia esclusivamente grain free ed in particolare Catz Finefood, Animonda, Mac's è Mac sensitive perché è anche sensinilotto di intestino (seguo questa linea alimentare dopo aver letto di tutto qui sul forum che per me è molto prezioso). Invece Babette è un po' schizzinosetta, le marche che ho detto devo mischiare a del cibo completo tipo Trainer o Oasi. Per l ingordigia del piccolo sono arrivata col tempo a somministrare 3 pasti giornalieri. Uno la mattina verso le 7.00/7.30, poi 13.00 13.30 ed infine 19.00 19.30.
Babette sarebbe più autonoma ma purtroppo è costretta ai ritmi del maschio di casa che ci ha letteralmente sottomesso
Cri_cri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-10-2019, 08:04   #5
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 12,746
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Stanno molte ore a digiuno tra il pasto delle 19,30 e quello del mattino, potrebbe essere uno dei motivi per cui leon e' ingordo, una cosa che puoi fare è dare un ultimo pasto prima di andare a dormire, di modo che babette ha un'occasione in più di mangiare e leon non arrivi troppo affamato al mattino.
Che quantità dai?
Sensibile di intestino perché va in diarrea?
babaferu non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-10-2019, 11:08   #6
Profilo Utente
Cri_cri
Cucciolino
 
L'avatar di  Cri_cri
 
Utente dal: 01 2019
Paese: Aosta
Regione: Val D'Aosta
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 11
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Quote:
Originariamente inviato da babaferu Visualizza Messaggio
Stanno molte ore a digiuno tra il pasto delle 19,30 e quello del mattino, potrebbe essere uno dei motivi per cui leon e' ingordo, una cosa che puoi fare è dare un ultimo pasto prima di andare a dormire, di modo che babette ha un'occasione in più di mangiare e leon non arrivi troppo affamato al mattino.
Che quantità dai?
Sensibile di intestino perché va in diarrea?
Grazie! buon suggerimento quello di dare un ulteriore pasto prima del sonno....
Quantità all'incirca 70 gr per pasto più qualche crocca esigua.
Léon è delicatino, certi periodi alterna feci belle formate a feci più molle...ad esempio i crocchi devono essere sensitive (happycat o granata pet) altrimenti feci molli, così anche non posso continuare con Smilla (sebbene per il costo mi andasse bene) perchè anche lì feci molli.
Leon è così famelico che io devo rinchiudermi in bagno per preparare le ciotole altrimenti CIAO,
Invece Babettfa fa due assaggi, poi vuole uscire (balcone), poi rientra e altri assaggi. Una ciotola se la fa durare per ore e Leon è dominante nei suoi confronti sebbene sia l'ultimo arrivato
Cri_cri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-10-2019, 13:54   #7
Profilo Utente
Zampetta16
Gattone
 
L'avatar di  Zampetta16
 
Utente dal: 03 2017
Regione: Sardegna
Gatti: 2
Messaggi: 1,309
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Ciao Cri.
Credo di comprendere cosa intendi per "dominante" ma è un aggettivo che non corrisponde alla realtà, nel senso umano del termine, nei gatti.
Ad esempio, quella che vedi come dominanza nel cibo, potrebbe in realtà essere insicurezza. Léon non è ancora certo che ci sarà sempre cibo in casa tua, quanto, come. Babette lo sa, o almeno sa che fin'ora la sua razione restava nel piatto e nel mentre poteva tranquillamente fare i suoi giri, sonnecchiare, ecc.
E' un discorso molto complesso, di cui io sono tutto sommato abbastanza ignorante, questo esempio potrebbe pure essere sbagliato, se passa qualcuno più competente, potrà dirti meglio

Situazione a casa dei miei.
Drolla, da gatta unica, mangiava come Babette, andava, tornava, un pochino alla volta.
Ha avuto due cucciolate, e quando i figli hanno cominciato lo svezzamento, lasciava mangiare prima loro. Sapeva che poi c'era la sua razione.
Abbiamo tenuto un figlio dell'ultima cucciolata e da lì si è dovuta adattare.
Obama, il figlio, molto vorace, cucciolo in crescita con bisogno di molto più cibo.
Se la mamma lasciava qualcosa, lui se la mangiava subito.
Da come scrivi, su Léon che ora arriva più in alto, credo che anche lui sia in crescita.
Credo che la voracità rimarrà almeno fino agli 8/12 mesi.
Poi chissà Qui Obama dall'annetto circa ha iniziato a mangiare con più calma e meno.

Argomento feci molli.
Nell'intestino del gatto, e del nostro, diciamo che risiede una parte del nostro sistema immunitario - anche qui semplifico e sono imprecisa. Un intestino che soffre non va sottovalutato, secondo me bisogna intervenire sull'alimentazione per far sparire definitivamente le feci molli.
Intanto, hai fatto fare un esame feci? C'è quello standard, per i vermi più comuni.
Ci sono poi altri più specifici per giardia e coccidi.

Sull'alimentazione, da come scrivi, vedi una correlazione tra feci molli e cibo secco.
Può essere che Léon tolleri male le fonti di carboidrati che ci sono nel secco: mais, riso, patate, legumi che siano. Fossi in te, come prima prova, eliminerei del tutto il secco. Se senza secco si risistema, sai che la causa sta in qualcosa contenuto nel secco e puoi fare singole prove, più mirate, leggendo bene gli ingredienti. Se poi riesci a farne a meno del tutto, anche meglio, risolveresti senza neanche fare delle prove
Però questo argomento andrebbe in alimentazione, se hai voglia di ragionarci su con altri utenti, potresti anche aprire una discussione in quella sezione.

Ah, coi 70 gr, parli di umido, giusto? 70 gr a testa?
Zampetta16 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-10-2019, 19:25   #8
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,353
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Quote:
Originariamente inviato da Zampetta16 Visualizza Messaggio
Ciao Cri.
Credo di comprendere cosa intendi per "dominante" ma è un aggettivo che non corrisponde alla realtà, nel senso umano del termine, nei gatti.
Ad esempio, quella che vedi come dominanza nel cibo, potrebbe in realtà essere insicurezza. .......
Ecco, finché non capiremo questo semplice concetto non sapremo cosa succede nelle nostre case e contribuiremo inavvertitamente alla compromissione non solo del wellbeing (benessere psicofisico) ma anche del welfare (cibo, acqua, cassettina ecc).
Lui non so se è insicuro o se compete per una risorsa primaria, di fatto poi la residente può cominciare ad avere comportamenti di evitamento, e passività per evitare (appunto ) che la tensione peggiori. Nel caso del cibo le riesce facilmente ma poi ne risentirà manifestando in altro modo il suo dissenso per esempio pulendosi un po' troppo o la pulendo un po' troppo l'altro gatto ed altre manifestazioni che spesso inconsapevolmente fraintendiamo.

Se vedessi un umano magiare con voracità, la prima volta penserei che ha fame, la seconda la terza la quarta ecc penserei che forse qualcosa non va.
Volland tendeva ad essere un'aspirapolvere di ultima generazione, era vorace? No, era tendenzialmente un gatto ansioso. Piano piano con le dovute attenzioni gli è passata la "voracità".

E' facile fraintendere i comportamenti e scegliamo sempre la spiegazione più a portata di mano. Anche l'assenza di comportamenti tipici della specie è un segnalatore


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 20-10-2019, 20:39   #9
Profilo Utente
Cri_cri
Cucciolino
 
L'avatar di  Cri_cri
 
Utente dal: 01 2019
Paese: Aosta
Regione: Val D'Aosta
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 11
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Grazie Zampetta dei suggerimenti....sì impropriamente ho usato il termine dominante, diciamo che a volte con la femminuccia fa un po' il prepotente, soprattutto nel gioco...
Leon in realtà ha già fatto un anno a settembre e prima è successa una cosa stupefacente...nel pasto di mezzogiorno ho riprovato a mettere la ciotola in cima all'armadio dopo poco lui ha provato a salire ma con un secco no e un Giù deciso è sceso mesto mesto. Da prima guarda Babette dal basso ma non osa salire mentre sta sperimentando balzi e salite su tutto quello di alto che c è in casa...;-)
Babette già a 6 mesi saltava come un canguro ovunque, lui ci ha messo un po' di piu'.
riguardo alle analisi delle feci standard gliele faccio periodicamente e sono sempre negativi. Come mi consigli dovrei fargliene di più specifici e lo farò di sicuro al più presto. Certo quando ho detto 70 gr a pasto intendevo umido. Si nutrono quasi esclusivamente di umido tranne un mezzo bicchierino da caffè di crocchette pari all'incirca a 10-15 gr
Cri_cri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-10-2019, 07:18   #10
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,353
Predefinito Re: Come evitare che un micio mangi il cibo dell'altro

Quote:
Originariamente inviato da Cri_cri Visualizza Messaggio
...... prima è successa una cosa stupefacente...nel pasto di mezzogiorno ho riprovato a mettere la ciotola in cima all'armadio dopo poco lui ha provato a salire ma con un secco no e un Giù deciso è sceso mesto mesto......
E' sempre meglio offrire un'alternativa valida per bilanciare quello che secondo noi non dovrebbero fare al posto di un no e un giù che potrebbero essere fonte di dissapori successivi tra loro che si manifesterebbero in momenti per noi inspiegabili.
I vari no e giù al momento spesso funzionano, ma non migliorano suo il profilo emozionale col quale poi avrà a che fare per tutta la vita


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 20:21.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara