Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Alimentazione

Notizie

Alimentazione Domande e consigli riguardo tutto ciò che i nostri a-mici mangiano o dovrebbero mangiare

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 30-05-2017, 08:16   #21
Profilo Utente
Starmaia
La Mannaia - Supergatto
 
L'avatar di  Starmaia
 
Utente dal: 11 2003
Paese: Firenze (ex Rainland)
Regione: Toscana
Sesso: Donna
Gatti: 4
Messaggi: 59,018
Predefinito Re: Save the link

Coi miei invece è stata proprio la chiave di volta.
E anche per la gastrite ansiosa di Pinni.
Ogni caso vale.


Mai discutere con un cretino. Ti porta al suo livello e ti batte con l'esperienza.
Starmaia non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 08:31   #22
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,936
Predefinito Re: Save the link

anche qui ha aiutato Ludo, e paradossalmente lo aiuta a regolarsi: quando gli davo il pasto pesato per tenerlo a dieta, aspirava tutto in due secondi. ora è più rilassato, e mangia solo quando effettivamente ha fame, e si è messo a mangiare anche l'umido. infatti è dimagrito un pochino.

certo se i gatti sono rilassati e non c'è competizione, non è necessario. ma non sempre si ha la capacità di favorire relazioni armoniose o la fortuna che due gatti non si prendano in odio per motivi loro, o anche solo di adottare un gatto emotivamente equilibrato ed indipendente (dei miei solo quelli adottati da cuccioli hanno una personalità indipendente e serena, il che mi fa ben sperare sulle nostre qualità di gattari).

l'idea ovviamente non è di compensare ansie e carenze di stimoli o di affetto offrendo cibo, ma di evitare che ad una situazione già tesa si vada ad installare anche il timore di non avere cibo, o di dover competere per esso.


Anna Leo Ludo Tesla Sestosenso Conrad-Cispi ... Sharon Bender Trippy Romeo, Buscemino e Biri sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 08:41   #23
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,466
Predefinito Re: Save the link

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
Penso che siamo tutti d'accordo che il cibo migliore per un gatto sia quello che trova in natura, migliore senza dubbio anche della barf, che tuttavia è l'alimentazione che più si avvicina a quella naturale.

Ho letto con interesse gli articoli indicati da Aletto e se ci dobbiamo basare su ciò che dicono, l'unica conclusione possibile è che i croccantini sono sempre e comunque delle schifezze, ma non mi trovo completamente d'accordo.
Gli studi sono stati condotti se non sbaglio prevalentemente (o tutti?) negli Stati Uniti,.....
Purtroppo molti semilavorati per il pet food in vendita anche da noi ha proprio quelle origini.

Pensare che un secco venduto a basso prezzo sia di buona qualità è da sprovveduti, nessuno produttore fa beneficenza e quasi quasi a certe aziende, anche di grido, costano di più la scatola vuota e la pubblicità piuttosto che il prodotto in sè.
Allo stesso modo un prezzo alto non significa necessariamente buona qualità; sovente si paga il nome famoso...ma quel che c'è dentro è la solita schifezza.

Un buon croccantino si può trovare, basta cercarlo e non farsi incantare dalla pubblicità;.....

In sostanza penso che le crocche non siano da demonizzare in assoluto..........

E naturalmente come ha già detto qualcuno ci sono casi in cui è quasi d'obbligo utilizzare il secco; chi ha tanti gatti o accudisce una colonia e magari si trova in ristrettezze, dubito fortemente che potrebbe evitare del tutto di far ricorso al secco.

Penso che se si compra la carne surgelata barf nei pet shop si incorre nello stesso pericolo di trovare carne scadente e potenzialmente contaminata. La barf bisognerebbe farla in casa con carni frattaglie ed ossa scelte da noi e non dall'industria del pet food.

Sì, credo che i link siano americani e come dici i semilavorati arrivano da lì ma anche dall'oriente -il mercato cinese nel settore è in espansione- ed anche ovviamente da paesi europei.
Di fatto se si cerca qualcosa al di qua dell'oceano a me sembra che ci sia una sorta di censura nel web, oppure io non so cercare bene (probabilissimo), mentre digitando le parole chiave appaiono a frotte articoli e youtube americani
Su youtube se si digita in italiano compare poco o nulla, se lo si fa in inglese compaiono filmati americani
Copioincollo uno studio europeo già tradotto automaticamente, che credo aver già citato altrove,
"Indagine le specie animali contenuti dei popolari alimenti per animali domestici bagnato
Isabella R Maine ,Robert Atterbury eKin-Chow Changautore e-mail
Acta Veterinaria Scandinavica 2015 57 : 7
DOI: 10,1186 / s13028-015-0097-z© Maine et al .; licenziatario BioMed Central. 2015
Ricevuto: 9 ago 2014Accettato: 20 Gen 2015Pubblicato: 1 aprile 2015
Astratto

sfondo
L'uso del termine “derivati ​​a base di carne e di animali” generici in liste degli ingredienti dichiarati alimenti per animali domestici nell'Unione europea è praticamente universale. Sulla scia del 2013 “cavallo carne scandalo” nella catena alimentare umana, abbiamo esaminato la presenza e l'autenticità di origine animale (mucca, di pollo, maiale e cavallo) di proteine ​​in una serie di popolari alimenti per animali domestici bagnato nel Regno Unito.

I risultati
Diciassette principali alimenti per cani e gatti sono stati campionati per la relativa presenza di DNA da ciascuna delle quattro specie animali di reale tempo di reazione a catena della polimerasi quantitativa. è stato stato rilevato nessun cavallo DNA. Tuttavia, c'era il rilevamento a livelli notevoli di specie animali non specificati nella maggior parte dei prodotti testati. In 14 su 17 campioni, bovini, suini e DNA di pollo sono stati trovati in proporzioni e combinazioni diverse, ma non esplicitamente identificati sulle etichette del prodotto. Dei 7 prodotti con le descrizioni del titolo di primo piano che contengono il termine “con carne di manzo”, solo 2 sono risultati contenere DNA più bovina (> 50%) rispetto DNA suino e pollo combinato.

conclusioni
V'è la necessità per l'industria alimentare animale domestico a mostrare una maggiore trasparenza ai clienti nella divulgazione dei tipi di proteine ​​animali (specie animali e tipi di tessuto) nei loro prodotti. La completa divugazione dei contenuti degli animali sarà (a) consentire scelte più informate da effettuare sugli acquisti, che sono particolarmente importanti per gli animali domestici con allergie alimentari, (b) ridurre il rischio di errata interpretazione del prodotto dai clienti, e (c) evitare potenziali preoccupazioni religiose."


Credo che le crocche siano il peggior cibo, i miei le mangiano! mi sembra che Lisa Pierson (nutrizionista) scrive che il peggior umido è meglio della miglior crocca in commercio, e il dott. Prota (vet nutrizionista) in una intervista alla fine dice +o- "ok, se volete portare il vostro amico dal vet dategli i croccantini", il mio vet dice che possono mangiarli a vita
Ma come dici, è difficile rinunciare al secco

Quote:
Originariamente inviato da Starmaia Visualizza Messaggio
Uhm, invece pare che lasciare a disposizione abbia vantaggi sia sul pH urinario che sulla produzione di succhi gastrici e conseguente iperacidità nonché dal punto di vista di gestione dell'ansia in caso di più gatti in casa.
Anche io sapevo di questa cosa

Comunque il primo link che ho messo penso sia utile per meglio interpretate le etichette
Gli altri per tener presente questioni già affrontate qui nel forum


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 08:48   #24
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 13,174
Predefinito Re: Save the link

Malinka però, sul cibo a disposizione la formula corretta non è "riempi la ciotola e disinteressatene", ma piuttosto mettere la dose giornaliera (io facevo metà giornata) e lasciare che mangino un po' quando vogliono.... le quantità restano le stesse, sono semplicemente distribuite diversamente. credo che dipenda molto dall'organizzazione casalinga ma anche da coem mangiano i gatti.
i miei spiluccano, avevano crocchi a disposizione che abbiamo molto diminuito, ora hanno l'umido, se lo tengono loro "a disposizione" smangiucchiando quando hanno fame, son abituati a fare micropasti, lucidano subito la ciotola solo se si tratta di complementare....
la nostra nera è quella che ha determinato che ci fosse sempre cibo a disposizione, lei è di pasto molto piccolo, mangerà 3-4 crocchi quando va alla ciotola e mai più di 20-30 gr di umido a volta, se dovessi ogni volta fornirgliene diventerei pazza....
in più io faccio i turni per cui non ho orari fissi.... fare dei pasti a orari certi sarebbe impossibile.
starmaia parlando di gestione dell'ansia credo si riferisca ad ansia da scarsità delle risorse.... e quella la risolvi facendo percepire ai gatti che cibo ce n'è per tutti, in modo che non vadano in competizione per quello. altro discorso sono i gatti che mangiano per sfogare ansia o noia, lì si che bisogna lavorarci...
io ultimamente -grazie agli spunti di aletto- sto lavorando sul non riempire la ciotola, ma nascondere i crocchini in scatoline, borse di carta, etc, in modo che ci sia disponibile.... da cacciare.
loro vanno a cacciare quando vogliono.... non vanno ad orario.... i miei poverini non escono e quindi stimoli ne hanno pochi.
mentre l'umido sempre la sera, i miei mangiano di notte, e quel che avanza al mattino..... se lo spiluccano durante il giorno.

scusate, è ot.

un bacio, ba
babaferu non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 09:03   #25
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,936
Predefinito Re: Save the link

Quote:
Originariamente inviato da babaferu Visualizza Messaggio
io ultimamente -grazie agli spunti di aletto- sto lavorando sul non riempire la ciotola, ma nascondere i crocchini in scatoline, borse di carta, etc, in modo che ci sia disponibile.... da cacciare.
questa è un'idea proprio bella. si divertono un sacco immagino


Anna Leo Ludo Tesla Sestosenso Conrad-Cispi ... Sharon Bender Trippy Romeo, Buscemino e Biri sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 10:11   #26
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,466
Predefinito Re: Save the link

Altro save the link,

lungo e palloso ma mette in evidenza alcune differenze tra AAFCO e FEDIAF. Inoltre inaspettatamente c'è un cenno all'antropomorfismo che secondo me è speculare all'antropomorfismo dell'utilizzo di cibo pronto industriale "Con la crescente tendenza di antropomorfismo di animali domestici e interesse per diete ancestrali o istintuali, le sfide di particolare interesse per il segmento naturale alimenti per animali domestici includono competizione con la catena alimentare umana e l'elevato utilizzo di fonti di proteine animali."

https://www.animalsciencepublication...cles/92/9/3781


Scritto da ba:
"loro vanno a cacciare quando vogliono.... non vanno ad orario.... "
Concordo in toto, il loro metabolismo non ha orari, non possono inibire o esaltare le attività enzimatiche. E' vero che in natura possono digiunare anche per ore, ma è altrettanto vero che poi quando trovano una preda quella, sommata alle altre, si addice ai loro fabbisogni nutrizionali.
Se noi imponiamo loro dove vivere secondo me non dobbiamo imporre anche quando mangiare, almeno quella che sia una libera scelta


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 10:24   #27
Profilo Utente
Malinka
Guest
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Save the link

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
[...]certo se i gatti sono rilassati e non c'è competizione, non è necessario. ma non sempre si ha la capacità di favorire relazioni armoniose o la fortuna che due gatti non si prendano in odio per motivi loro[...]
Evidentemente ho sempre avuto la fortuna di avere gatti equilibrati e in più l'ambiente casalingo fuori dai canoni tipici di una casa per umani, ma indubbiamente a misura di gatto è per loro appagante e stimolante al tempo stesso, forse è anche per questo che non sono ansiosi o stressati.

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
l'idea ovviamente non è di compensare ansie e carenze di stimoli o di affetto offrendo cibo, ma di evitare che ad una situazione già tesa si vada ad installare anche il timore di non avere cibo, o di dover competere per esso.
Certamente, anche se la compensazione col cibo dovrebbe essere l'ultima ratio, quando proprio si è tentato di tutto e non si è venuti a capo di nulla.

Quote:
Originariamente inviato da Aletto Visualizza Messaggio
Penso che se si compra la carne surgelata barf nei pet shop si incorre nello stesso pericolo di trovare carne scadente e potenzialmente contaminata. La barf bisognerebbe farla in casa con carni frattaglie ed ossa scelte da noi e non dall'industria del pet food.[...]
Concordo pienamente e non acquisterei mai e poi mai barf del pet shop.

L'affermazione di Lisa Pierson mi sembra eccessiva, certo se come croccantini prendiamo a riferimento i peggiori e magari anche famosi, che sono i più utilizzati dai proprietari di animali e purtroppo la maggioranza di essi sono autentiche schifezze sotto tutti i punti di vista, allora è vero.
Quanto al paragonare l'umido più schifoso al miglior croccantino, di migliore nell'umido schifoso c'è solo la presenza di acqua.
Però se un umido schifoso contiene cadaveri di animali eutanasizzati, con tanto di residui farmacologici, parti cancerose, feti, scarti alimentari in decomposizione, uova marce, cereali ammuffiti, scarti vegetali adatti solo al compostaggio e via dicendo, non mi basta che ci sia acqua in giusta quantità per definirlo migliore di un ottimo croccantino.

Se il gatto mangia prevalentemente cibo fresco e il croccantino, purché di qualità, sia solo un'integrazione, non ci vedo nulla di così terribile.

Quote:
Originariamente inviato da babaferu Visualizza Messaggio
Malinka però, sul cibo a disposizione la formula corretta non è "riempi la ciotola e disinteressatene", ma piuttosto mettere la dose giornaliera (io facevo metà giornata) e lasciare che mangino un po' quando vogliono.... le quantità restano le stesse, sono semplicemente distribuite diversamente. credo che dipenda molto dall'organizzazione casalinga ma anche da coem mangiano i gatti.[...]
Purtroppo però c'è gente che interpreta il cibo sempre a disposizione come ciotola sempre piena.
Anni fa (a quel tempo dei gatti attuali c'era solo Marino) quando per mia ignoranza usavo i croccantini Friskieschifidi ne avrebbero ingurgitati senza senso della misura; se mettevo la dose giornaliera, la terminavano in un batter d'occhio e dopo poco ne chiedevano ancora, ovviamente non li accontentavo, anche se insistevano a chiedere.

Ora che uso Orijen a volte qualcuno non finisce neppure i 15 grammi, che sono poi un cucchiaio da frutta e gli altri non vanno a servirsene, evidentemente ne hanno a sufficienza.
Anche la carne non sempre la finiscono; sono consapevoli che il cibo non mancherà mai e non sentono il bisogno di riempirsi fino al collo.
I miei di notte riposano sul letto, anche adesso che fa caldo, però quando albeggia vanno in terrazzo a giocare; a volte mi svegliano per il fracasso che fanno; se a sera avevano lasciato qualcosina nella ciotola, al mattino la ritrovo tale e quale, la mangiano quando mi alzo, poi aspettano che gli dia la solita razione mattutina.

Poi certo che molto dipende da come si svolge la nostra giornata, ovvio che chi è fuori casa per lavoro da mattina a sera dovrà adattare i tempi e le modalità dei pasti.
  Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 10:56   #28
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,936
Predefinito Re: Save the link

molto interessante. soprattutto la comparazione tra dieta "istintiva" (lascia una quantità di alimenti a disposizione e vedi cosa mangiano) e dieta "ancestrale" (basata su cosa mangiano gli esemplari selvatici più prossimi)...


Anna Leo Ludo Tesla Sestosenso Conrad-Cispi ... Sharon Bender Trippy Romeo, Buscemino e Biri sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 11:05   #29
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,466
Predefinito Re: Save the link

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
....Però se un umido schifoso contiene cadaveri di animali eutanasizzati, con tanto di residui farmacologici, parti cancerose, feti, scarti alimentari in decomposizione, uova marce, cereali ammuffiti, scarti vegetali adatti solo al compostaggio e via dicendo, non mi basta che ci sia acqua in giusta quantità per definirlo migliore di un ottimo croccantino......
Credo che la Pierson dia per scontato il buon senso e non si sia riferita ad alimenti provenienti da fonti contaminate.
Del resto gli stessi scarti che menzioni purtroppo possono essere utilizzati sia per il secco che per l'umido

qui c'è un linkaccio italiano da dimenticare, o da ricordare, dipende.
https://www.youtube.com/watch?v=BpYtH0l9QIQ&t=6s


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 30-05-2017, 11:10   #30
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,466
Predefinito Re: Save the link

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
molto interessante. soprattutto la comparazione tra dieta "istintiva" (lascia una quantità di alimenti a disposizione e vedi cosa mangiano) e dieta "ancestrale" (basata su cosa mangiano gli esemplari selvatici più prossimi)...
e se lasciamo sia crocche che carne cruda e loro si fiondano sulle crocche?


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:51.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara