Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Richieste di aiuto generiche

Notizie

Richieste di aiuto generiche Inserite qui le vostre richieste d'aiuto o aiutate chi si trova in difficoltà con i propri gatti

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 09-04-2020, 20:10   #1
Profilo Utente
Antonino
Cucciolino
 
Utente dal: 04 2020
Messaggi: 3
Predefinito Gatto che si comporta come un cane?!

Ciao a tutti (a)mici.

Vi scrivo perché sicuramente ne saprete mooolto più di me, che so giusto come dar da mangiare al mio Romeo e altre 4 cose comuni dei gatti.

Ecco per spiegami meglio, vi racconto la storia dei mio micio:

Ho sempre avuto un certo amore in particolare per i cani, quindi sono abituato ad un amore senza limiti, ad una vivacità e allegria tipica dei cani etc... . Tutto si ferma quando una mia amica mi da modo di conoscere bene il suo gatto (mai conosciuto uno prima) e da lì... beh che dire amore a prima vista. Dopo qualche mese contatto un'altra mia amica - che mi aveva detto di una gatta gravida in procinto di partorire - per offrirmi di adottare un piccino. Io le ho spiegato di essere totalmente ignorante in fatto di felini, lei mi ha assicurato di spiegarmi tutto e di darmi il gatto SOLO quando sarebbe stato pronto (chiaramente so che gli animali hanno bisogno di stare un tot con la mamma... voglio fare le cose coi giusti tempi, assolutamente!). Finisce che non mi spiega nulla (va bene risolvo con internet) ma noto che il gattino, non so, mi sembra piccolino. Non ho più modo di portarlo dalla mamma e scopro che ha solo un mese, o poco meno. Beh da lì inizio a prendermene tantissima cura spulciando il web alla ricerca di qualsiasi consiglio, ma la cosa che più mi ha lasciato perplesso è il rapporto che si è creato tra lui e la mia maltese che non ho menzionato prima, Mia, un cane di piccola taglia. Non so, sono molto amici... ormai Romeo ha un anno e passa e noto, oltre che una disarmante pigrizia e qualche grammetto in più, che spesso fanno cose assieme come giocare, quando lei abbaia lui miagola (al rientro di qualcuno ad esempio), noto che il gatto muove la coda forse un po' troppo come se stesse scodinzolando, mangiano e bevono dalla stessa ciotola... ??

Dopo aver raccontato tutto parto con alcune domande, quindi: Può darsi che la tenera età del micio e la voglia di essere mamma del mio cane abbiano influenzato il suo comportamento?
Chiaramente il gatto non abbaia mica, è pur sempre un gatto... però non so, non mi sembra come tutti gli altri! Anche perché non è mai uscito di casa, conosce solo la cagnetta come altro animale. Che fare?

Grazie della pazienza! Scusate nel caso la domanda non è nella sezione giusta.
Antonino non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-04-2020, 20:22   #2
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 13,143
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

Credo che la relazione abbia influenzato il comportamento di entrambi, ma descrivi cose poco specifiche.
I gatti usano molto la coda per esprimersi anche se i movimenti esprimono cose differenti rispetto ai cani. Nessun gatto è uguale agli altri.... Io ne ho 3 splendidamente diversi tra loro. Il fatto che mangino e bevano dalle stesse ciotole è normale, la ciotola è una fonte di cibo a cui evidentemente attingono entrambi, non sappiamo se in concorrenza (attenzione però che il cibo del cane non fa bene al gatto). Loro non hanno mica il senso di proprietà!
Io però non sono esperta e non ho cani, vediamo se altre hanno notato cose analoghe.
Baci, baci
PS: io ho un gatto che riporta la pallina... Non ha mai visto un cane...
babaferu non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-04-2020, 21:14   #3
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,459
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

Ciao,
parli di una sorta di imprinting?
Penso che lui sappia benissimo che la tua maltese non sia un gatto e che lui non sia un cane. È cresciuto con un cane e tra loro c’è una bella relazione che gli ha fatto superare le tappe di crescita e di formazione individuale assieme anche a te, sembra nel migliore dei modi. Tra loro comunicano e comunicano giocando mescolando i diversi codici di invito e di prosecuzione corretta delle regole del gioco tra le due specie che, tra l’altro, nei cani sono ferree, se sgarri sei fuori, non vieni più accettato per partecipare al gioco.

Sono molti i gatti di casa che vivono solo in casa e non conoscono i loro consimili, ma se dovessero incontrarne uno lo identificherebbe praticamente subito
Ecco, mi soffermerei su questi aspetti perché sono significativi, almeno per me


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-04-2020, 21:21   #4
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,459
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

P. S.
come ha detto ba, la relazione tra loro ha aggiustato/adeguato i rispettivi comportamenti. Questo succede anche a noi quando ci relazioniamo ad un’altra specie. Secondo me non potrebbe essere altrimenti


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-04-2020, 22:56   #5
Profilo Utente
Antonino
Cucciolino
 
Utente dal: 04 2020
Messaggi: 3
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

Quote:
Originariamente inviato da babaferu Visualizza Messaggio
Credo che la relazione abbia influenzato il comportamento di entrambi, ma descrivi cose poco specifiche.
I gatti usano molto la coda per esprimersi anche se i movimenti esprimono cose differenti rispetto ai cani. Nessun gatto è uguale agli altri.... Io ne ho 3 splendidamente diversi tra loro. Il fatto che mangino e bevano dalle stesse ciotole è normale, la ciotola è una fonte di cibo a cui evidentemente attingono entrambi, non sappiamo se in concorrenza (attenzione però che il cibo del cane non fa bene al gatto). Loro non hanno mica il senso di proprietà!
Io però non sono esperta e non ho cani, vediamo se altre hanno notato cose analoghe.
Baci, baci
PS: io ho un gatto che riporta la pallina... Non ha mai visto un cane...
Ahh!! Dovevo confrontarmi prima, a saperlo che i gatti fanno tante di quelle cose strane! PS.
Mangiano entrambi cibi diversi ovviamente
Antonino non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 09-04-2020, 23:43   #6
Profilo Utente
Antonino
Cucciolino
 
Utente dal: 04 2020
Messaggi: 3
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

Quote:
Originariamente inviato da Aletto Visualizza Messaggio
Ciao,
parli di una sorta di imprinting?
Penso che lui sappia benissimo che la tua maltese non sia un gatto e che lui non sia un cane. È cresciuto con un cane e tra loro c’è una bella relazione che gli ha fatto superare le tappe di crescita e di formazione individuale assieme anche a te, sembra nel migliore dei modi. Tra loro comunicano e comunicano giocando mescolando i diversi codici di invito e di prosecuzione corretta delle regole del gioco tra le due specie che, tra l’altro, nei cani sono ferree, se sgarri sei fuori, non vieni più accettato per partecipare al gioco.

Sono molti i gatti di casa che vivono solo in casa e non conoscono i loro consimili, ma se dovessero incontrarne uno lo identificherebbe praticamente subito
Ecco, mi soffermerei su questi aspetti perché sono significativi, almeno per me
In loro noto un amore odio dolcissimo!! Lei lo sopporta, lui con le zampette va sempre ad infastidirla... ma nessuno dei due, nemmeno nelle risse con corsa per tutta la casa, ha mai ringhiato o uscito gli artigli. e invece per la questione ''uscire di casa'' volevo fare un'altra piccola domanda... come abituarlo dopo 1 anno di vita?? Sto provando a farlo uscire nella campagna (fortunatamente enorme) ma non so si spaventa ad ogni rumore... ammetto di averlo tenuto a casa perché purtroppo sono di un paesino a sud e sapete la considerazione che ha la gente per i gatti... 24 ore e lo avrei sicuramente salutato. Sorvolando questi aspetti tristi, come dovrei fare? Se scegliesse di andarsene via??
Antonino non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 10-04-2020, 08:52   #7
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 7,459
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

Quote:
Originariamente inviato da Antonino Visualizza Messaggio
....... ''uscire di casa'' volevo fare un'altra piccola domanda... come abituarlo dopo 1 anno di vita?? Sto provando a farlo uscire nella campagna (fortunatamente enorme) ma non so si spaventa ad ogni rumore... ammetto di averlo tenuto a casa perché purtroppo sono di un paesino a sud e sapete la considerazione che ha la gente per i gatti... 24 ore e lo avrei sicuramente salutato. Sorvolando questi aspetti tristi, come dovrei fare? Se scegliesse di andarsene via??
Dunque, se sta con te dal primo mese di vita ha perso l'opportunità di ricevere gli insegnamenti di mamma gatta che funge da base sicura favorendo l'allontanamento dei suoi cuccioli in maniera graduale ma restando lei stessa nei paraggi -magari a noi sembra anche distratta ma non lo è affatto- per dare la possibilità al cucciolo di esplorare ma anche di tornare da lei o chiamandola se si trova in difficoltà, ossia se qualche volta fa il passo più lungo della gamba.
Il periodo di transizione, dopo quello neonatale, non ha una fine precisa ma termina quando il micio è pronto ad esplorare attivamente il mondo. Lui questo mondo che filogeneticamente gli appartiene non l'ha potuto esplorare lentamente e gradualmente al momento giusto ed ora se per un verso ha dovuto bruciare le tappe del distacco dalla madre e della socializzazione con altre specie (tu ed il cane) dall'altro gli è difficile recuperare il tempo perduto durante il quale avrebbe esplorato in presenza della mamma (base sicura).

Il gatto per sua natura è diffidente per cui se può considerare te o la maltese una base sicura, lo potete accompagnare stando nelle vicinanze anche se noti eccessiva circospezione, considera che è normale perché non ha acquisito le competenze per riconoscere come suo un ambiente che in realtà gli appartiene, appartiene al suo status di gatto
Dopo un anno di vita per lui può essere più difficile, ci sono altri odori, altri punti di riferimento da acquisire, la stessa diversità della superficie su cui cammina è un'esperienza nuova da incamerare.
La sollecitazione sensoriale ed emotiva fanno da filtro alla percezione della realtà, soprattutto quella emotiva che per dare risposte positive ha bisogno di essere elaborata in modo positivo, ossia deve partire da una buona disposizione mentale, per diffondersi altrettanto positivamente in tutto l'organismo

La base sicura è molto importante, sostiene l'individuo ad allontanarsi ma anche a tornare. Lascia aperte anche le porte di casa per farlo rientrare anche se tu e la maltese restate fuori.
Non andrà via secondo me, resterà magari anche 24/48 ore entro in raggio di 200 metri anche se per te sarà introvabile e ti toccherà lasciare la porta di ingresso aperta o con gattaiola se ce l'hai


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 15-04-2020, 17:51   #8
Profilo Utente
aurora
Gattone
 
Utente dal: 04 2016
Paese: Sesto Fiorentino
Regione: Toscana
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 1,024
Predefinito Re: Gatto che si comporta come un cane?!

Leggo solo ora questa storia che mi ha fatto venire le lacrime agli occhi. La tua cagnolina deve essere eccezionalmente sensibile.Ha intuito perfettamente lo smarrimento del gattino, troppo piccolo per essere strappato alla mamma. Bravo anche tu, ovviamente, perché poteva anche morirti se non te la sbrogliavi da solo, però lei ha agito sul suo smarrimento e la sua sensazione di abbandono, accogliendolo in famiglia. Alla tua amica che te lo ha dato, bisognerebbe proibire di tenere animali o, almeno, di informarsene un po' di più... Comunque, venendo alle tue domande: perché desideri tanto che esca? per te è un problema se rimane in casa? la mia gatta di ormai 16 anni me l'hanno data quando aveva due mesi e mezzo. Ha vissuto con suo fratello (il mio mitico adoratissimo Pardo) finché lui, ahimè, tre anni fa ci ha lasciato, ma non ha mai visto altri animali se non dalla terrazza di casa e mi sembra felice. Penso che questo valga per moltissimi gatti. Se poi tu dici che intorno hai una campagna dove però potrebbe incontrare dei pericoli, be' non avrei dubbi sul dargli il massimo della protezione. Fidati di Mia!
aurora non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 17:50.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara